Lotta Champions League chi si qualifica?

12.04.2021 14:57 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
© foto di Imago/Image Sport
Lotta Champions League chi si qualifica?

Non mancano molte giornate alla fine del campionato è c'è ancora molto equilibrio per la qualificazione alla prossima Champions League. Sicuramente anche la vostra agenzia di scommesse sportive di fiducia non ha dubbi che l’Inter ormai è praticamente qualificata e vicinissima a vincere il campionato poi dietro continua una lotta a più squadre.

Come ci si aspettava sono 7 le squadre che si giocano l’accesso ai primi 4 posti che portano alla qualificazione in Champions League e sono le seguenti: Inter, Milan, Juventus, Atalanta Napoli, Lazio e Roma.

I giallorossi distanti dall’Atalanta, e con molti scontri diretti a sfavore, hanno però un'altra carta per qualificarsi alla prossima edizione della Champions League e passa dall’Europa League.

La squadra di Fonseca avrà di fronte l’Ajax ai quarti e in caso di passaggio del turno se vedrà affrontare il Manchester United o il Granada. Se poi la squadra giallorossa riuscisse ad arrivare in finale ed alzare la coppa, le squadre italiane qualificate in Champions League diventerebbero automaticamente 5.

Milan Juventus e Atalanta hanno più possibilità di qualificarsi ai gironi di Champions League per quello che hanno dimostrato fin qui durante la stagione ma devono stare attenti a quello che faranno Lazio e Napoli soprattutto.

All’Inter, distante dalla squadra di Gattuso con l’andata vinta 1 a 0 potrebbero ottenere la qualificazione matematicamente in anticipo battendo la squadra partenopea al ritorno allo stadio Maradona. Anche per le altre i risultati sommati degli scontri diretti saranno fondamentali per stabilire chi arriverà davanti nelle posizioni che contano.

Se Milan e Juventus sono un po’ in calo hanno dimostrato di faticare fisicamente e mentalmente, c’è un Atalanta che dopo l’eliminazione contro il Real Madrid non ha perso il coraggio, dimostrando ogni domenica che il miracolo Champions League può diventare una conferma negli anni.

Napoli e Lazio inseguono con la tranquillità di essere quasi sicuramente almeno in Europa la prossima stagione, ma non hanno perso le speranze di entrare dalla competizione principale.

Quali sono quindi le favorite per giocare la prossima Champions League?

Se dell’Inter abbiamo già parlato, bisogna sottolineare come la vittoria dello scudetto, molto probabile, sia una liberazione per la squadra di Antonio Conte, che ha iniziato la stagione puntando proprio su questo obiettivo, e paradossalmente la precoce eliminazione dalle coppe europee ha dato maggior stimolo a questo percorso.

Il Milan invece ha vissuto quasi una situazione opposta: la squadra di Pioli, ricca di giovani talenti ha stupito a inizio anno, rimanendo in testa alla classifica per molte partite prima di aver un calo sia fisico che mentale, che rischiano di far scivolare il diavolo addirittura fuori dalle prima quattro posizioni.

Sicuramente ha pesato in questa situazione la forma fisica del suo bomber Zlatan Ibrahimovic che è dovuto stare fuori alcune partite per infortunio, e la squadra è rimasta orfana sia di un leader che di una vera prima punta che giocasse, ma soprattutto segnasse in sua assenza.

La Juventus invece dopo 9 titoli vinti consecutivamente, ha voluto rifondare puntato su un gruppo di giovani e sulle idee di Andrea Pirlo, alla sua prima esperienza in panchina. Era prevedibile che l’ex campione del mondo, al debutto come allenatore dovesse affrontare alcune difficoltà, ma nonostante le critiche e un gioco forse al disotto delle aspettative ha vinto un trofeo ed è in finale di Coppa Italia. L’eliminazione contro il Porto e stato senz’altro una disfatta, ma forse è esagerato addossare le colpe solamente su di lui. Certo non qualificarsi alla prossima Champions significherebbe sicuramente esonero con addio di Ronaldo compreso.

Atalanta e Napoli sono squadre che puntano molto sul bel gioco, concedendo rischi in difesa ed entrambe potrebbero ambire ad arrivare tra le prime quattro, e probabilmente si giocano loro l’ultimo posto rimasto. La Lazio è tornata l’anno scorso tra le grandi del calcio europeo, ma forse è ancora troppo dipendente dai goal del suo attaccante Ciro Immobile: se lui si blocca la squadra fa fatica. Guardando l’altra sponda di Roma, quella giallorossa, si nota come la squadra di Fonseca si sia rivelata grande con le piccole e piccola con le grandi.

Anche quest’anno la Serie A ha dimostrato che resiste molto equilibrio sapendo regalare tensione e partite spettacolari fino alla fine. Noi tifosi ringraziamo.