Politica / Ex Ilva, Arcelor Mittal insiste: "Chiusura a gennaio"

Il gruppo Arcelor Mittal conferma il disimpegno dall'ex Ilva di Taranto: entro gennaio l'impianto siderurgico sarà completamente fermo
14.11.2019 18:00 di Redazione Cronaca - LLSN   Vedi letture
Politica / Ex Ilva, Arcelor Mittal insiste: "Chiusura a gennaio"

Arcelor Mittal Italia insiste nel suo disimpegno dall'ex Ilva di Taranto. Oggi il gruppo ha comunicato ai sindacati il piano di fermata degli impianti del siderurgico: secondo il programma l'altoforno 2 sarà fermato il 13 dicembre, l'altoforno 4 il 30  dicembre e l'altoforno 1 il 15 gennaio. Ci sarà anche la fermata delle cokerie e delle centrali elettriche. L'azienda ha smentito quanto riferito dal presidente della Regione Puglia Michele Emilliano al presidente di Confindustria Taranto Antonio Marinaro sulla volontà di gestire la fabbrica fino a maggio. Dura reazione del segretario della Cgil Maurizio Landini: "La situazione è difficile e i tempi delle decisioni devono essere rapidi. Per noi non ci sono le condizioni per recedere dal contratto, per noi ArcelorMittal deve applicare tutte le parti del contratto. Non voglio perdere neanche un posto di lavoro, non è una discussione accettabile quella sugli esuberi. Lì si deve continuare a produrre acciaio, garantendo la salute di cittadini e lavoratori".