Lazio, niente più promesse di cessione: per Milinkovic c'è solo il rinnovo

Milinkovic e la Lazio continueranno insieme, le tante voci estive si sono tradotte in un nulla di fatto. Adesso il rinnovo, e basta promesse di cessione.
16.09.2019 10:10 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Lazio, niente più promesse di cessione: per Milinkovic c'è solo il rinnovo

Milinkovic e la Lazio, ancora insieme. Per la seconda estate consecutiva il trasferimento più quotato, più atteso, più annunciato, si è tradotto in un nulla di fatto. Così come il cosiddetto gentlemen's agreement stretto tra Kezman, il suo agente, e Lotito: nel caso in cui fosse arrivata l'offerta giusta il Sergente avrebbe salutato i biancocelesti, questi erano i patti. Di quell'offerta tanto si è parlato prima in chiave Juventus, poi Manchester United e infine Inter (solo un timido approccio, in realtà), ma nessun club ha avuto la forza di mettere concretamente sul piatto una proposta congrua al suo valore. Quindi il rapporto continua, e adesso basta promesse di cessione. Come riporta Fabrizio Romano - giornalista di Sky Sport - nel suo editoriale a Calciomercato.com, la Lazio e Milinkovic tra poco si siederanno al tavolo per parlare di un altro rinnovo con adeguamento dell'ingaggio. L'ultimo era stato firmato proprio al termine dell'altrettanto turbolenta estate 2018, quest'anno le cose si ripeteranno identiche, salvo per le cifre.

I DETTAGLI - Milinkovic non l'ha mai nascosto: ama la Lazio, a Roma sta bene e non avrebbe mai forzato la mano alla società per l'addio. Così è stato, e Sergej ora è a disposizione per discutere del prolungamento del suo contratto. L'accordo tra le parti dovrebbe tradursi in un quinquennale da 3 milioni a stagione più probabili bonus, legati a gol, assist e traguardi raggiunti. Potrebbe essere inserita anche una clausola rescissoria. È una possibilità, ma in caso è difficile pensare che la Lazio possa scendere sotto le tre cifre. Si vedrà. Come riportato da Romano, inoltre, Lotito vieterà qualsiasi promessa di cessione a Inter e Juventus. Una “postilla” non indifferente, perché Milinkovic resta un pallino dei bianconeri che il prossimo anno potrebbero tornare all'assalto. Adesso però, basta parlare di mercato. Sergej e la Lazio devono concentrarsi sui fatti di campo. Ancora insieme, per raggiungere gli obiettivi prefissati da tempo.

LAZIO, LE ULTIME DA FORMELLO

SPAL - LAZIO, I NUMERI DEL MATCH

TORNA ALLA HOMEPAGE