Sponsor Lazio: chi sono e quanto contribuiscono al bilancio societario

03.04.2024 09:03 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Sponsor Lazio: chi sono e quanto contribuiscono al bilancio societario
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Anche se non rappresentano la principale voce del conto economico di una società di calcio, i ricavi da sponsorizzazione sono un elemento indispensabile per la quadratura dei conti di una grande azienda del pallone. Ma quali sono gli sponsor della Lazio? E per quanto contribuiscono al giro d’affari societario?

I dati della prima semestrale 2023/24

Per scoprirlo, cominciamo dai dati quantitativi. Il conto economico diffuso poche settimane fa in relazione alla prima semestrale del bilancio 2023/24 suggerisce che i ricavi da sponsorizzazione e pubblicità sono pari a 7,677 milioni di euro, in calo rispetto ai 9,424 milioni di euro conseguiti nello stesso periodo di un anno prima. Il calo di 1,747 milioni di euro è da ricondursi alla mancanza del main sponsor della controllante.

Si consideri inoltre che la voce non comprende solo le sponsorizzazioni, ma anche i proventi pubblicitari e i canoni per licenze, marchi e brevetti. Al netto di questi ultimi contributi, le sole sponsorizzazioni ammontano dunque a 2,793 milioni di euro, in calo rispetto ai 5,018 milioni di euro dell’anno precedente, derivando in misura preponderante dai compensi fissi del contratto per le qualifiche di sponsor tecnico della S.S. Lazio.

La voce dei proventi pubblicitari, che ammonta a 3,831 milioni di euro, è riconducibile invece soprattutto ai proventi che derivano dalla cessione degli spazi pubblicitari dell’Olimpico. Tra i canoni di licenza, marchi e brevetti, pari a 1,053 milioni di euro, si consideri invece che ben 748 mila euro sono riferibili ai contratti di licenza per i videogiochi.

Lo sponsor tecnico: Mizuno

Tutto ciò premesso, vediamo quali sono i principali sponsor della Lazio e quanto contribuiscono al bilancio aziendale.

In questa rapida carrellata non possiamo che cominciare con Mizuno, che ha sostituito il precedente brand tecnico Macron, sancendo il passaggio dal partner bolognese a quello giapponese, fornitore di una maglia 100% poliestere riciclato traspirante.

Il contratto tra Mizuno e Lazio ha una durata quinquennale pari a 5 milioni di euro circa a stagione, per un totale di 25 milioni di euro spalmati tra il 2022 e il 2027.

Binance, da main partner a premium partner

Come abbiamo anticipato qualche riga fa, il calo dei ricavi da sponsorizzazione è determinato dal fatto che la Lazio ha perso di fatto il suo main partner.

La scorsa estate avevamo puntualmente informato sul fatto che Binance non avrebbe più fatto la sua comparsa sulla maglia biancoceleste. Sebbene le Lazio e l’exchange fossero legati da un contratto di due anni (2021/22 e 2022/23) con opzione per un terzo (2023/24), Binance ha deciso di non esercitare questa opportunità, retrocedendo di fatto da main sponsor a premium sponsor.

Peraltro, il ruolo di premium sponsor non è unico. A far compagnia in questa categoria di partner c’è infatti anche Eurobet.live, sito informativo del più noto gruppo di scommesse e codici bonus casino, così come e-Football Konami e la compagnia assicurativa Groupama.

L’Airline e Global Partner

È invece molto più recente, lanciata nell’estate dello scorso anno, la partnership tra la compagnai aerea Aeroitalia e la Lazio. La compagnia è dunque divenuto Airline Sponsor e Global Partner, ospitando sui propri aeromobili giocatori, staff tecnico e dirigenti in occasione delle trasferte del campionato, della Coppa Italia e della Champions League.

Sulla base dell’accordo, Aeroitalia accompagnerà i giocatori anche in campo, comparendo come sponsor di manica sulle divise da gara.
Gli official partner

Agli sponsor principali di cui sopra, la Lazio affianca anche degli official partner che contribuiscono a vario titolo al conto economico societario.

L’elenco è piuttosto nutrito. C’è la compagnia energetica A2a, Caffè Moreno, Filette Prime Water, FourWinds, Massigen, Orsolini, Paideia International Hospital, RentalPlus, Sartoria Cadorna, TVPlay.it, l’agenzia per il lavoro Valori.

Riveste invece il ruolo di Digital Auction Partner la Match Worn Shirt, quello di Technological Partner è ricoperto da Unidata, mentre quello di Sports Medicine & Orthopaedic Rehabilitation è in capo a Isokinetic.

Gli sponsor più famosi della Lazio: un po' di storia

L’occasione ci è naturalmente utile per cercare di richiamare alla mente alcuni dei più noti sponsor storici della Lazio a cominciare da quello a cui i tifosi sono particolarmente legati, considerato che era nelle maglie dello Scudetto. In quelle t-shirt capeggiava con buona evidenza il logo Cirio, l’azienda alimentare che, qualche anno dopo, dovette andare incontro a uno dei crac più celebri della storia industriale italiana. All’epoca, invece, lo sponsor tecnico era Puma, che accompagnò per altri anni le divise della squadra.

Tra gli sponsor storici più celebri non possiamo poi non accennare al quinquennio in cui la squadra portò il brand della Cassa di Risparmio di Roma, dal 1986 al 1991, e ancora della Banca di Roma nel quadriennio tra il 1992 e il 1996.

Dopo la sponsorship di Cirio, furono anche altri i noti brand che fecero la loro comparsa sulle magliette della Lazio. Possiamo per esempio ricordare il triennio di Siemens Mobiel a inizio Millennio, o il biennio di Parmacotto, a seguire.

Altri brand fecero invece la loro comparsa sulle maglie della prima squadra in modo più raro. È ad esempio una frequente presenza, ma solo per poche gare a stagione, quello di Paideia, che ha esordito nel 2009/10 con due gare di campionato, per poi confermare la propria presenza in più occasioni negli anni successivi, inclusa la presente stagione.

Non sono nemmeno mancati gli sponsor istituzionali. La Regione Lazio è stata protagonista delle magliette in occasione della Supercoppa Italiana 2009. Ha poi replicato la sua presenza con il braccio turistico, il sito VisitLazio.com, sia nella Supercoppa Italiana del 2019 che in quella del 2023.

In alcuni casi la società ha altresì adottato un back jersey sponsor,  con particolare presenza del brand Sèleco nel campionato 2018/19 e di altri brand, ma in modo meno continuativo, negli anni successivi, come uno sleeve sponsor che nell’anno in corso è Aeroitalia.