Nazionali, poco più di un'ora per Berisha: ma quella che conta è la prossima

Solo 63 minuti per Berisha nell'amichevole tra Kosovo e Gibilterra, ma la partita che conta è la prossima. La Lazio lo aspetta.
11.10.2019 07:15 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
Nazionali, poco più di un'ora per Berisha: ma quella che conta è la prossima

Sessantre minuti per scaldare le gambe e riprendere confidenza con il campo. È un concetto ormai diventato abitudine, anzi, vizio. Una condizione che Berisha fatica a scrollarsi di dosso. Con la Lazio il kosovaro riesce a collezionare solo qualche scampolo di partita, e allora è la sua nazionale a fornirgli spesso l'unica occasione per riaccendere la fiamma della trance agonistica. Succede così anche per Kosovo - Gibilterra, match che l'ex Salisburgo vive senza incidere fino al 63'. Poi il cambio, e il gol al 69'. I balcanici si impongono per 1-0 nell'amichevole di preparazione alla sfida veramente importante, quella contro il Montenegro che andrà in scena il prossimo 14 ottobre. In palio c'è la speranza di restare aggrappati a Euro 2020 per quella che sarebbe una clamorosa qualificazione. Berisha ci sarà, non ci sono dubbi, è la stella. Starà a lui trascinare i compagni - come contro Repubblica Ceca e Inghilterra - per continuare a coltivare il sogno e rendere più dolce il suo ritorno a Roma. La Lazio lo aspetta e lo vuole in forma nazionale.

LAZIO, LE PAROLE DI CORRADI

LAZIO, LOTITO SUL RAZZISMO

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 10/10 alle 20:20