Lazio, Corradi: "Inzaghi, percorso super! Nazionale? Con Immobile..."

L'ex Lazio Bernardo Corradi ha parlato del grande percorso di Simone Inzaghi alla guida della Lazio e di Immobile in Nazionale.
11.10.2019 07:05 di Laura Castellani Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lazio, Corradi: "Inzaghi, percorso super! Nazionale? Con Immobile..."

Durante il Festival dello Sport a Trento, è intervenuto anche Bernardo Corradi. L'ex giocatore della Lazio, oggi tecnico della Nazionale U16, ha raccontato anche il suo percorso che l'ha portato al ruolo di ct: "Quando ho smesso di giocare, volevo riprendermi il tempo perso, passarne di più con la famiglia. Poi, chiusa la pagina del calciatore, bellissima quanto dispendiosa, ho iniziato un aggiornamento per diventare allenatore, poi quello per fare il DS, quindi la chiamata dal Presidente Malagò per il ruolo di vicecommissario di Lega. Bisogna sempre tenersi informati, la mia volontà resta quella di allenatore, ma mi piace essere multitasking. Moltissimi dei miei compagni nella Lazio sono poi diventati tecnici. L'era Cragnotti mise in luce diversi geni del pallone".

LAZIO, INZAGHI - A proposito di allenatori sorti da quella Lazio stellare: "Inzaghi? Spesso giocavamo insieme, sta facendo benissimo, ha fatto un percorso importante con i settori giovanili dei biancocelesti. Ha avuto la possibilità di subentrare a Pioli ed evolversi insieme al proprio gruppo. Una fortuna poter lavorare in una comfort zone, un ambiente che conosci benissimo. Merito a Simone per le soddisfazioni che si sta prendendo".

NAZIONALE - "Per giudicare il presente, bisogna guardare al principio. Mancini ha preso una Nazionale fuori dal Mondiale. Un qualcosa di complicato anche solo da dire. I giocatori bravi ci sono, serviva solo un tecnico come Roberto per riuscire a ridar vita a una selezione storica. Speriamo di staccare presto il pass per Euro 2020", sono le parole riportate da Tuttomercatoweb.com. Sugli attaccanti: "Immobile ha un rapporto gol/presenze notevole, Belotti può dare un apporto importante, altri non più giovani sono comunque capaci di fare grandi cose se solo mettessero a posto la testa, non dico il nome (Balotelli, ndr)".

LAZIO, LOTITO SUL RAZZISMO

LAZIO, LE ULTIME DA FORMELLO

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 10/10 alle 18:45