Calciomercato Lazio | Sarri si gioca la panchina: per il futuro un sogno e tre nomi...

28.11.2023 07:20 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio | Sarri si gioca la panchina: per il futuro un sogno e tre nomi...

La classifica piange, i numeri sono sconfortanti. La Lazio è in un limbo dal quale proprio non sembra in grado d’uscire; l’inizio di stagione che Sarri aveva definito “altalenante” sta diventando in realtà una lenta discesa verso l’anonimato. Un punto nelle ultime tre di campionato, cinque sconfitte su sette trasferte, un solo punto contro Genoa, Lecce, Monza e Salernitana. La produzione offensiva è ridotta all’osso, basti pensare che Immobile e Castellanos hanno segnato fin qui solo tre gol su azione tra campionato e Champions o che il pacchetto degli esterni offensivi abbia messo insieme la miseria di quattro gol in tutte le competizioni. I problemi sono evidenti e nessuno può dirsi esente da responsabilità. Nemmeno l’allenatore che per ora non ha trovato alcuna soluzione ai difetti della Lazio. Sarri sta insistendo sul gruppo storico che, però, finora ha tradito. I nuovi, a parte Guendouzi, sembrano tutti pesci fuor d’acqua, timorosi nel provare la giocata, come se farlo potesse rompere gli equilibri di un tatticismo esasperato. Per questo delle riflessioni vengono fatte anche su Sarri. Per adesso l’allenatore non è a rischio, Lotito non è un mangiallenatori, non ama cambiare in corsa, inoltre l’ingaggio del tecnico toscano frena ulteriormente ogni cattivo pensiero. Ma a fine stagione bisognerà inevitabilmente fare delle riflessioni.

SOGNO - O la Lazio cambia marcia e torna quella dello scorso anno o a giugno ci si siederà a un tavolo e probabilmente si prenderanno altre strade. Sarri ha un contratto fino al 2025, guadagna oltre 4 milioni netti, dovesse essere addio, si dovrà cercare un accordo. Lotito tenterebbe di risolvere il contratto, riconoscendo una buonuscita a Sarri. Il sogno presidenziale, per il futuro della Lazio, è Roberto De Zerbi, quello che proprio Sarri ha indicato come il suo erede per idea e proposta di calcio. De Zerbi sta bene a Brighton, dove guadagna 2 milioni di sterline all’anno (circa 2,4 milioni di euro), ma non ha mai nascosto di voler tornare in Italia: “Vorrei tornare in Italia in futuro, non so se tra uno, due, tre, quattro o cinque anni. È un mio obiettivo, poi vedremo dove. Vorrei continuare ad allenare divertendomi come ho fatto in questi anni”.

DE ZERBI E NON SOLO - Il problema è la concorrenza perché De Zerbi piace molto al Milan (Pioli sembra alla fine della sua avventura rossonera), al Napoli e alla Roma. Ma soprattutto a Manchester United e Chelsea che metterebbero sul piatto ingaggi stratosferici. Insomma, la pista è a dir poco complicata. Un sogno, appunto. Un altro nome monitorato con attenzione a Formello è quello di Francesco Farioli, classe ’89, cresciuto proprio accanto a De Zerbi tra Benevento e Sassuolo e che oggi sta facendo molto bene a Nizza. Piace molto anche Raffaele Palladino grande protagonista a Monza nell'ultimo anno. Occhio poi a un vecchio pallino di Lotito: quel Lionel Scaloni che sembra prossimo a lasciare la panchina dell’Argentina. Il tecnico campione del mondo sarebbe un colpo anche a livello mediatico. Scaloni è rimasto molto legato alla Lazio e Lotito l’ha sempre stimato per carattere e personalità. Tra i due il rapporto è ancora ottimo. Chissà…

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Pubblicato il 27/11