MOVIOLA - Lazio - Sassuolo, Di Bello e una decisione al limite

11.07.2020 19:11 di Francesco Tringali   Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
MOVIOLA - Lazio - Sassuolo, Di Bello e una decisione al limite

Ruota tutto intorno a un episodio la direzione di Marco Di Bello. Il fischietto pugliese è richiamato dal Var per un episodio al limite a inizio gara: Parolo e Bourabia vanno in contrasto al limite dell'area biancoceleste, il pallone carambola tra i piedi del giovane Raspadori  - in evidentissima posizione di fuorigioco - prima di mettere il pallone in rete. Ma il problema è un altro: capire di chi è l'ultimo tocco che libera di fatto l'attaccante di De Zerbi. Neppure il Var riesce a decifrare il contrasto, in cabina è evidente ci siano pareri discordanti, l'ultima decisione tocca a Di Bello. Dal replay non è evidente se sia Parolo l'ultimo a deviare il pallone, ma è chiaro che in quel caso l'arbitro non abbia ritenuto una giocata quella dell'ex Cesena oppure abbia valutato l'un ultimo tocco di Bourabia. Nella gestione dei cartellini ammonisce giustamente Parolo (stende un avversario lanciato a metà campo) e poco dopo Immobile, forse esagerando considerando la dinamica di scontro di gioco con Marlon. Protesta il Sassuolo con Djuricic che reclama un braccio largo di Bastos ai suoi danni in area, ma l'angolano lavora bene e regolarmente per sbilanciare nel tap in l'avversario.