Coronavirus, circolare del Viminale: sì alla passeggiata genitore - figlio

Il ministero dell'Interno ha emesso una circolare per i prefetti con delle precisazioni sulle misure di contenimento dovute all'emergenza coronavirus
01.04.2020 07:00 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Coronavirus, circolare del Viminale: sì alla passeggiata genitore - figlio

Il Viminale ha emesso una circolare per i prefetti in cui specifica i comportamenti consentiti nell'ambito delle restrizioni governative. Permessa la passeggiata di un genitore con un figlio minore, ma nessuna corsetta, né giro in bici o con il monopattino. Insomma la camminata con il figlio sì, ma nulla che sia assimilabile a gioco o sport.

IL TESTO - La circolare, pubblicata sul sito del ministero dell'Interno, recita "è da intendersi consentito, ad un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all'aperto, purché in prossimità della propria abitazione. L'attività motoria generalmente consentita non va intesa come equivalente all'attività sportiva (jogging)". Possibile invece camminare "in prossimità della propria abitazione" ma resta "non consentito svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto ed accedere ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici".

VIA LIBERA ANCHE PER ANZIANI E DISABILI - Il Viminale dà il via libera anche ad alcuni movimenti che riguardano anziani e disabili. Chiarendo che, se in una struttura in cui coabitano persone come in una casa famiglia, esiste uno spazio all'aperto è consentito portarvi gli ospiti fermo restando però che le persone che vi accedono dall'esterno dovranno rispettare le distanze interpersonali e utilizzare mascherine e guanti. Possibili anche le passeggiate sempre nei pressi della propria abitazione di anziani e disabili accompagnati da persone che ne curano l'assistenza.
 

Pubblicato il 31/03 alle 19:55