Coronavirus, Rodgers: "Non avevo forze, è stato come scalare il Kilimangiaro"

29.05.2020 17:41 di Daniele Rocca Twitter:    Vedi letture
Coronavirus, Rodgers: "Non avevo forze, è stato come scalare il Kilimangiaro"

"Non riuscivo quasi a camminare. Mi ha ricordato quando ho scalato il Monte Kilimangiaro". Brendan Rodgers, allenatore del Leicester, ha raccontato alla Bbc la sua esperienza con il coronavirus. "Avevamo una settimana di pausa in attesa di capire se avremmo giocato contro il Watford (14 marzo, ndr). E la settimana dopo ho iniziato a lottare" con il virus, ha spiegato il manager scozzese. "Per tre settimane non ho sentito alcun odore o sapore. Non avevo forze. Una settimana dopo, ha iniziato ad accusare i sintomi anche mia moglie. Abbiamo seguito il test ed entrambi siamo risultati positivi". Rodgers scalò il Kilimangiaro per beneficenza nel 2011, alcune settimane dopo aver vinto la finale di playoff di Championship con lo Swansea e aver guidato la squadra in Premier League per la prima volta. La battaglia con il virus ha ricordato a Rodgers quell'esperienza. "Più andavo su, più soffrivo di acclimatazione e più è stato difficile respirare", ha aggiunto. "Ricordo di aver provato a correre per la prima volta dopo essermi ammalato ed è stato difficile percorrere 10 metri. Non avevo vero appetito. E' stata una strana sensazione - ha ricordato - quella di mangiare cibo senza mai assaggiarlo e sentire l'odore".