Onazi, il futuro della Lazio

Il talentuoso Primavera della Lazio, Onazi, è stato convocato per la trasferta contro il Lecce.
22.05.2011 07:57 di Ivan Pantani  articolo letto 8250 volte
Fonte: Rassegna stampa a cura e LaLazioSiamoNoi.it tratta del corriere dello sport a firma di: Daniele Rindone
Onazi, il futuro della Lazio

E’ tra le sorprese della Primavera, ha segnato quattro gol in cinque presenze ed ha colpito anche Reja: si tratta del centrocampista nigeriano della Primavera della Lazio di Bollini, Ogenyi Eddy Onazi. Il mediano-regista, 18 anni, ieri ha collezionato la sua seconda convocazione in prima squadra, è partito con gli altri 19 convocati per Lecce.

ONAZI. La società crede in lui: l’ha blindato con un contratto di cinque anni. Sarà una delle facce nuove nel ritiro di Auronzo di Cadore. La Lazio l’ha scoperto a fine febbraio a Tivoli, al Viareggio Cup, nella partita contro l’Anderlecht: realizzò una rete con un destro in volo, era ancora in prova. Arriva da Lagos, in Nigeria, ed è un talento che può rendere in prospettiva: è già diventato uno dei punti fermi della formazione di Bollini, ricevette la sua prima convocazione nella sfida del 3 aprile in Napoli-Lazio, vuole esordire in serie A per la prima volta.

LA VICENDA. L’ha proposto e fatto prelevare alla Lazio Taribo West, ex difensore dell’Inter. West è il tutor della My People Academy, la precedente scuola di Onazi, è un club dilettantistico di Lagos. La Lazio vide per la prima volta Onazi a novembre, con lui West portò Emmanuel (esterno offensivo). Strappo il contratto dopo aver impressionato in una partitella contro la prima squadra dove giocò con personalità. E’ stato tesserato da comunitario perché ha firmato il suo primo contratto da professionista in Europa.

RUOLO. Onazi è un centrocampista che si muove davanti alla difesa, ci si piazza al centro, agguanta i palloni e li smista a chi di dovere. Sa fare le due fasi di gioco: difendere e costruire. Ha un buon tiro, è alto 1,70, non molto. La Lazio crede in lui, Onazi è già il futuro.