IL PRECEDENTE - La Lazio sbatte sul muro del Frosinone: Leali vola su Milinkovic

04.02.2019 09:15 di Alessandro Menghi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Menghi - Lalaziosiamonoi.it
IL PRECEDENTE - La Lazio sbatte sul muro del Frosinone: Leali vola su Milinkovic

In Coppa Italia la vittoria con l’Inter ha dato grande fiducia alla Lazio, ma in campionato i tre punti mancano dalla trasferta di Bologna. Pareggio col Torino, poi due sconfitte con Napoli e Juventus. Ma contro i bianconeri e contro l’Inter a San Siro s’è vista una squadra diversa, feroce, tornata a giocare abbinando qualità e grinta. Servirà proprio la grinta per vincere a Frosinone, che nell’ultimo precedente al Matusa ha inchiodato la Lazio sullo 0-0.

UN PAREGGIO SCIALBO - È il 21 febbraio 2016, il Frosinone, nei bassifondi della classifica, ospita una Lazio che rincorre la zona Champions League. Pioli sceglie Candreva e Mauri nel tridente con Djordjevic, Stellone risponde con Soddimo, Dionisi e Ciofani. La prima occasione è della Lazio che sfiora il gol con Candreva, il suo diagonale esce di poco. La difesa biancoceleste non è solida, al centro Bisevac e Hoedt soffrono gli inserimenti dei centrocampisti, come quello di Frara che prende il tempo proprio al serbo ma non inquadra la porta. È sempre Candreva il più attivo degli ospiti: rientra e calcia debolmente. Nella ripresa la Lazio si allunga offrendo il contropiede al Frosinone. Ci prova Ciofani a sfruttare le praterie ma, davanti a Marchetti, tira centralmente. Dall’altra parte vola Leali sul colpo di testa ben indirizzato di Milinkovic. È l’ultima chance per spezzare l’equilibrio, finisce 0-0. Un pareggio scialbo.