Lazio, Orsini: "Con il Bruges una gara che non mi sarei mai aspettato. Correa? Se segnasse sempre così..."

Così Stefano Orsini, responsabile dello sport Rai per il Lazio, sulla sfida di Champions League contro il Bruges di mercoledì.
29.10.2020 17:30 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
Lazio, Orsini: "Con il Bruges una gara che non mi sarei mai aspettato. Correa? Se segnasse sempre così..."

Intervenuto ai microfoni della radio biancoceleste, Stefano Orsini, responsabile dello sport Rai per il Lazio, ha detto la sua sulla sfida di mercoledì giocata dalla squadra di Inzaghi contro il Bruges: "Si tratta di una partita che non mi sarei mai immaginato prima, visto il numero delle assenze. La Lazio nelle avversità si è sempre esaltata. L'ha fatto in maniera egregia, era una gara da giocare in quel modo. Peccato per quel calcio di rigore, episodi di quel tipo ce ne sono parecchi, bastava un richiamo. La sfida è stata comunque viva, un quarto d'ora di sofferenza era da mettere in preventivo. Per la vigilia il punto è d'oro. Un altro segnale aver utilizzato più giocatore in un momento in cui la panchina era composta da quasi tutti Primavera. Reina ha dato buonissime risposte, in porta è stata messa tanta qualità. Non solo il giovane polacco che va ad esordire, ma giocatori che si sono dimostrati all'altezza contro una squadra comunque prima del girone. Ottima prestazione, prendere il punto e portare a casa".

SEGNALI INCORAGGIANTI - "Dal punto di vista del coraggio, assolutamente sì. Parolo ha cambiato tre ruoli, gli altri si sono super sacrificati. Correa? Si mangia troppi gol in tutte le partite. Se segnasse anche 20 gol a campionato, sarebbe un top player di primo livello. Se questo è il Correa, abbiamo trovato un giocatore davvero super importante. Merita, ma sotto porta è lacunoso ancora. Il reparto offensivo dal punto di vista fisico l'ha retto Caicedo, dal punto di vista qualitativo è stato Correa. Caicedo lo vedo meno incisivo, non so se sia colpa di condizioni fisiche, poca continuità o l'arrivo di Muriqi che è un giocatore che avrà sempre maggior spazio".

GIRONE DI CHAMPIONS - "Adesso le prossime due partite saranno di qualificazione. Trovi uno Zenit che non avrebbe mai pensato di trovarsi a zero punti. E soprattutto adesso c'è questa ombra covid. Radu e Lulic sono ai box. Adesso bisognerà ragionare partita per partita. Il doppio confronto sarà fondamentale".

Lazio, l'ex Romulo presto papà: l'annuncio via social - FT

Milinkovic, Torino - Lazio sarà Vanja contro Sergej. Il portiere sui social: "Non vedo l'ora" - FT

TORNA ALLA HOMEPAGE