Europa League, Celtic già primo. Ma la Lazio spera ancora grazie a un precedente

La qualificazione dei biancocelesti resta appesa a un filo, ma un episodio dello scorso agosto potrebbe aiutare la squadra di Inzaghi.
29.11.2019 07:15 di Gabriele Candelori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Gabriele Candelori - Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
Europa League, Celtic già primo. Ma la Lazio spera ancora grazie a un precedente

La matematica, la buonafede e un possibile desiderio di rivincita. Eccoli i tre elementi che mantengono la Lazio attaccata alla speranza di una complicatissima qualificazione ai sedicesimi di finale di Europa League. La squadra di Inzaghi, cui grazie al gol segnato in Romania bastava anche un 1-0 per superare il Cluj nell’ipotesi di arrivo a pari punti, fa il suo all’Olimpico. Le cattive notizie arrivano invece dal Celtic Park dove gli scozzesi di Neil Lennon superano il Rennes 3-1 con reti di Morgan, Christie e Johnston, assicurandosi con un turno d’anticipo la certezza del primo posto e la prima storica vittoria di un girone in un torneo continentale. I biancocelesti, terzi a sei punti, per un clamoroso passaggio del turno devono ora vincere al Roazhon Park in Francia e tifare per un successo del Celtic in casa del Cluj. Ed è proprio qui che sorgono i problemi visto che, quattro giorni dopo l’Old Firm contro i Rangers, gli Hoops giocheranno l’ultima giornata senza grandi stimoli. L’unico, oltre alla possibilità di chiudere il percorso europeo senza sconfitte, potrebbe essere legato a un precedente di quest’estate. Lo scorso 13 agosto, dopo l’1-1 in Transilvania, proprio il Cluj eliminò il Celtic nel primo turno di qualificazione alla Champions League in corso rimontando 4-3 nel finale gli scozzesi a Glasgow. Chissà che la voglia di vendicarsi non possa diventare un assist per la Lazio.

Pubblicato ieri alle 23:00