Calciomercato, top 50 dei nuovi volti della Serie A: presenti due laziali

Jony e Vavro sono presenti nella top 50 dei volti nuovi della Serie A. Al primo posto c'è De Ligt, davanti a Lukaku e Godin...
13.09.2019 09:00 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Calciomercato, top 50 dei nuovi volti della Serie A: presenti due laziali

CALCIOMERCATO LAZIO -  Ci sono anche Jony e Denis Vavro nella classifica dei 50 migliori volti nuovi della Serie A. Tuttomercatoweb, infatti, ha stilato la graduatoria dei "Benvenuti in Italia" che premia i migliori 50 nuovi acquisti del nostro campionato che, in precedenza, giocavano all'estero. Primo posto per De Ligt arrivato alla Juventus dall'Ajax. L'olandese precede Lukaku, Godin, Ribery e Lozano.

JONY E VAVRO - C'è spazio anche per Denis Vavro, che si garantisce il 34esimo posto. Di lui scrivono: "Il nuovo gigante della difesa della Lazio. Compagno di Nazionale di Milan Skriniar, Vavro è arrivato in Italia con ottime referenze, dopo la positiva esperienza in Danimarca, con la maglia del Copenaghen. Classe 1996, abile nel gioco aereo e grande senso della posizione, è costato ai capitolini 12 milioni di euro. Ha firmato un contratto fino al 2024: sarà lui il compagno di reparto dei confermatissimi Acerbi, Luiz Felipe e Radu". Occupa invece la 45esima posizione Jony. Ecco la sua presentazione: "Il caso degli ultimi giorni di mercato si è risolto nel migliore dei modi per la Lazio. Il club capitolino ha ingaggiato l'esterno per 2 milioni, sfruttando l'accordo che permetteva al giocatore di lasciare il Malaga in caso di mancata promozione in Liga. Al-Thani, però, chiede l'intera clausola di rescissione (12 milioni) e si è rivolto alla FIFA, ma intanto Jony ha già esordito con la nuova maglia. Inzaghi può godersi la nuova freccia per la fascia sinistra, grande tecnica e velocità. Un degno rivale per capitan Lulic".

LAZIO, LA DIFESA SI CHIUDE E INTANTO VAVRO SPERA

CALCIOMERCATO LAZIO, IL COMMENTO DI CARAVELLO

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE