Decreto Sicurezza Bis, nuova stretta sugli stadi: possibilità di arresto per i violenti

Via libera alle nuove misure di sicurezze volute da Salvini. Molte novità che riguardano anche il mondo del calcio e dei disordini negli stadi
12.06.2019 15:45 di Andrea Marchettini   Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Decreto Sicurezza Bis, nuova stretta sugli stadi: possibilità di arresto per i violenti

Il consiglio dei ministri a Palazzo Chigi ha dato il via libera al nuovo Decreto Sicurezza Bis: un decreto legge approvato dal Governo e illustrato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dal vicepremier Matteo Salvini. Tra le novità spuntano anche alcune misure di contrasto alla violenza negli stadi: "Ci sarà un ampliamento della fattispecie del Daspo, lo estendiamo per fatti avvenuti all’estero, e riguarderà fatti in occasione di eventi sportivi, non solo negli stadi. Le misure si estendono anche agli atti di violenza contro gli arbitri, e ci saranno misure per evitare rapporti opachi di natura commerciale tra le società e soggetti violenti. È un apparato preventivo e sanzionatorio", spiega il sottosegretario Giorgetti. Le nuove misure prenderanno il via con l'inizio della nuova stagione calcistica e prevederanno maggiori possibilità di arrestare in flagranza anche a distanza dai fatti.

Lazio pronta a lasciar partire Radu

Lazio - Jony, i dettagli

TORNA ALLA HOMEPAGE