Lazio, Bertini: "Sono più maturo e volenteroso. Su Cancellieri..."

Terminato pochi minuti fa il primo allenamento, ai microfoni dei canali ufficiali della Lazio è intervenuto il centrocampista Marco Bertini...
06.07.2022 12:40 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Niccolò Di Leo - Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Bertini: "Sono più maturo e volenteroso. Su Cancellieri..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

E' terminato pochi minuti fa il primo allenamento di questo lungo ritiro di Auronzo di Cadore. La squadra ai comandi di mister Sarri e del suo staff ha iniziato a testare il campo e ha dato il via alla preparazione, che servirà per arrivare al top in vista del prossimo campionato. Queste settimane saranno l'occasione anche per molti giocatori di dimostrare all'allenatore le loro qualità e sperare in un posto nella rosa. Tra questi c'è il giovane Marco Bertini, ex Primavera, classe 2002 e al secondo ritiro consecutivo. Il centrocampista al termine della sessione è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio:

"Sono molto più consapevole e un po' più esperto rispetto a un anno fa, ma devo lavorare e dimostrarlo sul campo. Il fatto di essere al secondo anno mi aiuta, ma devo dare tutto. Nell'ultima stagione non abbiamo raggiunto l'obiettivo, non è stata un'annata positiva. Volevamo la promozione in Primavera 1, ma non siamo riusciti a raggiungerla. Per quanto riguarda il mio rendimento posso anche dire di essere soddisfatto, ma non sono contento, perché l'obiettivo era tornare in massima serie e non ci siamo riusciti. Il mio obiettivo ad Auronzo ora è quello di allenami bene, di dare tutto, poi vediamo cosa succederà. Io penso a fare bene e ha dimostrare quanto valgo, poi a fine ritiro tireremo le somme. Non ho ancora parlato con Sarri, ci siamo solo salutati. Adesso andremo a lavorare in campo.

Cancellieri? Ci eravamo già sfidati con la Primavera, durante le semifinali di Coppa Italia (vinta 3-2, ndp) dell'anno scorso, è cresciuto molto, già in quel periodo era un bell'esterno, forte e che ci aveva messo in difficoltà. Sono molto contento che sia qui, perché è un gran giocatore e dimostrerà quanto vale.

Io sono cresciuto con questa maglia, essere convocato è un'emozione stupenda. Stare qui con tutta questa gente che ci segue e ci vede è bellissimo. Questo però porta anche molta responsabilità, perché sappiamo che dobbiamo dimostrare di essercelo meritato. Il mio ruolo? Ho giocato in tutte le posizioni del centrocampo, quindi sono a disposizione del tecnico, dove ci sarà bisogno io mi adatto. Sicuramente avere i compagni della Primavera qui rende tutto più facile, sono contento che ci siano. Io la loro chioccia? No, sono maturi e non hanno bisogno, ma sanno che se serve una mano io sono qui, conoscendo come funziona il ritiro posso aiutarli".