Lazio, Inzaghi: “Meritiamo il terzo posto. Concediamo tanto? É il nostro gioco…”

Mister Simone Inzaghi ha analizzato la vittoria della sua Lazio contro il Lecce, ottenuta questo pomeriggio all'Olimpico, ai microfoni di Sky Sport.
11.11.2019 07:03 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Elena Bravetti
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Lazio, Inzaghi: “Meritiamo il terzo posto. Concediamo tanto? É il nostro gioco…”

La Lazio, dopo la brutta sconfitta contro il Celtic in campionato, è riuscita a vincere in campionato contro il Lecce, ottenendo tre punti importanti e raggiungendo il terzo posto in classifica. Simone Inzaghi ha analizzato la partita ai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo creato tanto, poi qualcosa anche subito. Non dimentichiamoci che abbiamo giocato con una squadra contro cui le altre hanno faticato. Se nel primo tempo avessimo avuto un po’ più di attenzione, avremmo vinto più facilmente. Siamo contenti, continuiamo il nostro campionato. Creiamo tanto ma concediamo molto, è il nostro modo di giocare. Terzo posto? Lo meritiamo per quello che stiamo facendo sul campo, dobbiamo migliorarci partita dopo partita. Sappiamo che abbiamo qualità, ma dobbiamo aiutare i nostri difensori, tutti devono fare la fase difensiva. Ritorno di Milinkovic e Correa? Abbiamo bisogno di tutti, devo fare solo i complimenti ai ragazzi, hanno stretto i denti. Giovedì avevamo speso tanto, soprattutto mentalmente. Oggi era una partita che temevo, ma che abbiamo vinto meritatamente. Acerbi centrale o centrosinistra? Il Lecce una squadra fisica, volevo costruire da dietro, Acerbi lo fa molto bene, oggi da terzo è stato straordinario”.

La partita fra Lazio e Lecce è terminata, i biancocelesti hanno ottenuto un successo importante. Per analizzare questo match Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel: “Sappiamo che questo è un campionato difficile, il Lecce è una squadra organizzata con due attaccanti come Lapadula e Babacar, che oggi hanno fatto un’ottima gara. Noi abbiamo creato tanto, bisognava però stare attenti sul loro gol da palla inattiva. Noi però non vogliamo fermarci, abbiamo una buona classifica ma vogliamo migliorarla ancora. Oggi abbiamo palleggiato molto bene, dovevamo essere più bravi a concretizzare le occasioni create. Dovevamo chiudere il primo tempo non sull’1-1 ma con un netto vantaggio. Ci sarà tempo per commentare gli episodi, possono condizionare le gara. Noi giovedì scorso l’abbiamo pagato in Europa League con un rigore che non ci hanno dato. Dobbiamo indirizzarli verso di noi e salvo la sfida in Europa League siamo riusciti a farlo ultimamente. Correa si sta ritagliando uno spazio importante, è un ragazzo serio che da tutto per la squadra. Ha fatto 6 gol e li ha meritati, poteva farne qualcuno in più. Però fa anche molto movimento senza palla, così come Caicedo e Immobile, hanno bene tutti e 3 in queste 12 partite. Il secondo tempo contro l’Atalanta può averci dato slancio, però avevamo fatto ottime gare anche prima. Prima di Firenze vedevo la squadra sul pezzo, che mi seguiva alla lettera. L’ho sempre pensato che giocando così e costruendo bene le nostre manovre sarebbero arrivati i risultati. Ho fatto i complimenti a Liverani alla fine, ha giocato una partita con personalità. Sapevo che avremmo trovato insidie contro il Lecce, però i ragazzi hanno trovato le energie per vincere un match molto importante”.

PAGELLE - Lazio - Lecce, ci ricordiamo due parate di Strakosha! Sergente di ferro, Tucu da bomber

Lazio, Immobile: “Vittoria sofferta. Gol? L’importante è la squadra…”

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato ieri alle 17:18