Ravanelli: "Il lavoro di Inzaghi è stato incredibile. Sul mio arrivo alla Lazio..."

Fabrizio Ravanelli, alla Lazio tra il 1999 e il 2001, è tornato a parlare della sua esperienza in biancoceleste: "Vincere lo scudetto fu bellissimo".
12.07.2020 07:15 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico De Luca
Ravanelli: "Il lavoro di Inzaghi è stato incredibile. Sul mio arrivo alla Lazio..."

Fabrizio Ravanelli, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, è tornato a parlare del suo approdo alla Lazio, dove giocò dal 1999 al 2001: "Arrivai alla Lazio dicembre nel mercato di riparazione. Era una grande squadra, una delle più forti. Era composta da 22/23 giocatori di livello internazionale. Per la squadra che aveva, ha vinto meno di quanto potesse. Vincere lo scudetto a Roma è stata una grande gioia, importante anche perché venivo da un periodo difficile a livello familiare, avevo perso mio papà. Venire alla Lazio, in una squadra così importante del campionato italiana, è stato bellissimo. Ancora oggi ricordo con grande piacere i successi".

LA LAZIO DI OGGI E INZAGHI - "Erano tutti grandi campioni, che sta facendo il dirigente, chi l'allenatore. Questo testimonia il fatto che, per riuscire a vincere, devi avere in squadra persone intelligenti. Non basta il talento, è necessario avere tanta professionalità. Simone Inzaghi? Ha fatto un lavoro incredibile, non me lo sarei aspettato. È stato fortunato. La Lazio in questi anni ha avuto sempre grandi giocatori. Quest'anno, al di là del blackout che ha avuto, ha una squadra all'altezza della situazione. Simone ha avuto la possibilità di portare avanti il suo progetto, le sue idee in una società che ha creduto in lui e in una squadra che aveva la Ravapossibilità di vincere in qualsiasi campo".

Cucchi: "Lazio, è il momento più difficile. Occorre sentire la vicinanza dei tifosi"

LIVE - Juventus - Atalanta 2-2: ancora Ronaldo, doppietta dal dischetto

TORNA ALLA HOMEPAGE