Inzaghi in conferenza: "Var? Così è difficile parlare di calcio. Salvo il punto e la reazione"

Pubblicato ieri alle 17:55
12.03.2018 07:25 di Francesco Tringali  articolo letto 22162 volte
Fonte: Francesco Tringali - Lalaziosiamonoi.it
Inzaghi in conferenza: "Var? Così è difficile parlare di calcio. Salvo il punto e la reazione"

Pareggio sporco ma meritato per la Lazio, che agguanta il Cagliari sul 2-2 con un gol spettacolare di Immobile. Al termine della gara in conferenza stampa è intervenuto il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi. Segui la diretta scritta delle sue parole su Lalaziosiamonoi.it.

Tatticamente cosa non ha funzionato?

"La squadra ha fatto una buona gara, trovando una squadra in salute che ha fatto la gara che ci aspettavamo. Gli episodi sono stati negativi, ma ci prendiamo la reazione. Prendiamo un punto, volevamo vincere ma è andata così".

Come mai questo nervosismo nei suoi giocatori e come valuta gli episodi arbitrali?

"Il nervosismo è dovuto all'utilizzo del Var perchè i due rigori erano netti. Ma come la tecnologia è stata utilizzata in favore del Cagliari anche nel primo tempo doveva essere usata. Immobile oltre a non aver avuto il rigore ha preso l'ammonizione che lo manda in diffida. Anche sabato con la Juve abbiamo subito un torto, gli arbitri con noi non vanno mai a rivedere l'episodio. Non mi va di parlare della Var, non voglio dare alibi ai ragazzi. Dobbiamo fare di più, siamo svantaggiati dal Var, ma non mi esprimo. Sapete qual è il mio pensiero, ma dobbiamo ripartire dalla reazione e da questo pareggio ottenuto con una squadra in salute".

Avete parlato con la terna arbitrale per questo differente uso?

"Probabilmente Guida era lì vicino e ha visto che non era rigore. Gavillucci al Var il rigore di Immobile non l'ha ravvisato, mentre sul contatto Pavoletti-Ramos sì. Per gli episodi a nostro favore la tecnologia non richiama l'attenzione dell'arbitro, adesso sono due mesi e mezzo che non parlavo di Var e non parlerò più. Coi ragazzi è difficile parlare di calcio, chiedono a me delle spiegazioni che non so dargli".

Come ha visto il Cagliari?

"Squadra intensa, brava e organizzata grazie al suo allenatore. Appoggiano il gioco su Pavoletti, buona impressione di Han, ottimi centrocampisti. Il mio amico Padoin fa sempre la sua gara, è una squadra che si salverà. Devo fare i complimenti ai miei ragazzi, soprattutto ai subentrati, ci hanno aiutato a pareggiare".