Superlega al collasso, le inglesi si ritirano: progetto in pausa

Secondo quanto rilanciato in questi minuti dalla BBC, il Chelsea starebbe preparando le carte per fare un passo indietro.
21.04.2021 07:30 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
Superlega al collasso, le inglesi si ritirano: progetto in pausa

AGGIORNAMENTO ORE 01.55 - La Superlega ha pubblicato una nota in cui annuncia di prendere una pausa per rimodellare il progetto originale. Quanto alle squadre inglesi uscite di scena, si parla di costrizione dovuta alle pressioni esterne.

AGGIORNAMENTO ORE 1.45 - Arriva l'addio ufficiale anche del Chelsea alla Superlega. L'annuncio sul sito ufficiale del club londinese.

AGGIORNAMENTO ORE 00.50 - Manchester City, Manchester United, Arsenal, Tottenham e Liverpool sono fuori dalla Superlega, l'annuncio del Chelsea è ormai imminente. Secondo Cadena Ser però il progetto al momento dovrebbe comunque andare avanti senza le inglesi: sarebbe atteso un comunicato congiunto dei club italiani e spagnoli con l'intento di non abortire il nuovo progetto.

AGGIORNAMENTO ORE 00.00 - Sono arrivati i comunicati di altri quattro club inglesi: Liverpool, Tottenham, Arsenal e Manchester United hanno annunciato il loro disimpegno dal progetto Superlega. Manca solo il Chelsea, il cui annuncio è atteso a momenti, ma ormai le inglesi si sono tirate fuori. Molto esplicativo il comunicato dei Gunners: "Ai nostri tifosi: vi abbiamo ascoltato, sappiamo di aver commesso un errore e vi chiediamo scusa". Secondo Sky Sport, inoltre, il progetto Superlega è ormai sospeso. 

AGGIORNAMENTO ORE 23.50 - La BBC ha annunciato che arriverà il ritiro dalla Superlega anche di Manchester United, Arsenal, Chelsea, Liverpool e Tottenham dopo quello già ufficiale del Manchester City. La comunicazione della scelta agli altri membri dovrebbe esserci già nella riunione in corso di svolgimento.

AGGIORNAMENTO ORE 23.35 - Cadena Ser, nota emittente spagnola, ha annunciato che è ripresa la riunione in videoconferenza tra i 12 club della Superlega. La radio aveva programmato alle 23,30 un'intervista con Florentino Perez, ma ha comunicato che al momento il presidente del Real Madrid e della Superlega è impegnato nel summit con gli altri rappresentanti delle squadre.

AGGIORNAMENTO ORE 22.45 - Secondo quanto riportato dalla stampa spagnola sarebbe terminata la riunione in videoconferenza (inizialmente fissata alle 23,30) dei 12 club membri della Superlega. Il Manchester City ha comunicato la sua uscita ufficiale, mentre al momento Barcellona e Atletico Madrid avrebbero preso tempo per la decisione finale. Il Chelsea invece avrebbe espresso forti dubbi sulla riuscita del progetto, pur non formalizzando la rinuncia.

AGGIORNAMENTO ORE 22:30 - Voci confermate quelle delle dimissioni del vicepresidente esecutivo del Manchester United Ed Woodward. Lo stesso, come si evince dal comunicato pubblicato sui profili ufficiali del club, lascerà il suo incarico alla fine del 2021. 

AGGIORNAMENTO ORE 22.15 - Come riportato dal Mirror anche il Tottenham sta pensando di ritarsi dalla Superlega.

AGGIORNAMENTO ORE 21.15 - Ai club che sarebbero vicini all'uscita dalla Superlega si aggiunge il Real Madrid: lo riporta il Telegraph.

AGGIORNAMENTO ORE 21.00 - Alle 23,30 è stata convocata una riunione d'urgenza tra i club fondatori della Superlega. Il progetto sembra già arrivato al capolinea dopo la decisione di sfilarsi presa da alcuni membri: dopo sole 48 ore potrebbero fare marcia indietro le sei squadre inglesi, l'Atletico Madrid e il Barcellona.

La Superlega rischia di collassare dopo sole 48 ore dalla sua nascita. Secondo la BBC il Chelsea starebbe preparando tutta la documentazione da inviare agli altri 11 club per chiedere l'esclusione dal nuovo torneo europeo. Proprio in queste ore, fuori da Stamford Bridge, è in atto una protesta dei tifosi Blues che chiedono alla loro squadra di fare marcia indietro rispetto alla Superlega. E il club di Abramovic potrebbe non essere il solo.

MANCHESTER CITY E LE ALTRE - Anche il Manchester City è pronto a seguire l'esempio del Chelsea. Sky Sport Uk riferisce che i Citizens, spinti dalle reazioni avverse dei propri tifosi, avrebbero avuto colloqui col Governo inglese che avrebbero portato alla scelta di abbandonare il progetto. Situazione analoga in casa Arsenal e Manchester United, in serata sarebbero arrivate le dimissioni di Ed Woodward vicepresidente esecutivo dei Red Devils. E se in Inghilterra sta divampando la protesta dei tifosi, anche in Spagna la situazione è incandescente. Secondo la stampa madrilena l'Atletico starebbe preparando i documenti necessari per uscire dalla Superlega, spinto dalla forte opposizione dei suoi supporters al progetto. In casa Barcellona invece il presidente Laporta ha dichiarato: "Il club non aderirà alla Superlega fino a che non lo voteranno i nostri soci. Sono loro i proprietari, la decisione è la loro". Il preludio a un passo indietro, considerando l'orientamento della maggioranza.

Pubblicato alle 19,55 del 20-4