Lazio, Bizzarri: “Non avevano più bisogno di me, Reja mi mise a fare il terzo…”

Albano Bizzarri, in una lunga intervista rilasciata a gianlucadimarzio.com, è tornato a parlare degli anni vissuti tra le fila della Lazio.
02.12.2019 15:30 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Elena Bravetti - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Nicola Ianuale/TUTTOmercatoWEB.com
Lazio, Bizzarri: “Non avevano più bisogno di me, Reja mi mise a fare il terzo…”

Nel corso di una lunga intervista rilasciata a gianlucadimarzio.com, Albano Bizzarri è tornato a parlare degli anni trascorsi all’ombra del Colosseo, con la maglia della Lazio: “Col tempo mi sono reso conto che lì non avevano bisogno di me. Reja? Mi ha messo a fare il terzo portiere perché diceva che avrei disturbato Muslera, il primo, se avessi fatto il secondo. Decisione che va contro la natura del calcio, la concorrenza spinge a dar di più. A Roma ho vissuto anche momenti positivi, ho vinto trofei e trovato una squadra forte. Klose il più grande con cui ho giocato. Sono orgoglioso di aver indossato quella maglia. Ora la Lazio è un grande club gestito nel migliore dei modi. Poi, certo, mi sarebbe piaciuto avere più spazio, è normale. Ho lasciato la Lazio per trovare più spazio, quell’anno però Marchetti si infortunò e Berisha giocò 30 partite”.

FORMELLO - Lazio, Inzaghi punta la Juve: da valutare Leiva

Lazio, domani l'apertura del negozio in centro: tutte le info

TORNA ALLA HOMEPAGE