Lazio, Budoni: “Le mosse di mercato dipendono soprattutto da Milinkovic"

Riccardo Budoni, ex portiere della Lazio, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio. Ecco le sue parole sul calciomercato dei biancocelesti.
24.06.2019 16:06 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Lazio, Budoni: “Le mosse di mercato dipendono soprattutto da Milinkovic"

C'è tanto calciomercato nelle parole che l'ex portiere biancoceleste, Riccardo Budoni, ha rilasciato ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3. Secondo l'ex estremo difensore, la Lazio deve avere almeno due piani: uno che comprenda la cessione di Milinkovic, e uno che invece sia fondato sulla sua permanenza. Ecco cosa ha detto: “Milinkovic-Savic sarà l'ago della bilancia di questo mercato della Lazio. La società avrà sicuramente diversi piani di azione pronti, e uno dovrebbe comprendere la sua cessione. Anche se sono poche le società che possono permettersi di spendere quelle cifre. Può anche darsi che, invece, i biancocelesti abbiano un'altra strategia che preveda la conferma del centrocampista, pensando magari ad altre cessioni che non condizionino l'idea tattica di Inzaghi. Sicuramente tenere sia Sergej che Luis Alberto manderebbe un segnale importante a tutte le altre squadre del campionato”.

LE MOSSE DI MERCATO: “Tare sta seguendo dei profili di cui ha garanzie, ovvero calciatori che hanno sempre giocato tanto durante gli ultimi anni e con un discreto bagaglio di esperienza internazionale: caratteristiche che alla Lazio in questo momento mancano. Si stanno valutando anche esterni di qualità, in grado di fornire assist importanti per gli attaccanti, oltre proprio ad un centravanti in grado di aiutare Immobile, magari giovane e affamato. Questi però sono nomi che solitamente escono fuori nella fase finale del mercato”.

LE CESSIONI: “Caicedo quest'anno è diventato protagonista all'improvviso, conquistando tanto spazio grazie al suo ottimo lavoro. Bisognerà capire se avrà voglia di sposare ancora il progetto della Lazio, o se andrà via in un campionato con meno appeal ma più ricco. Stesso discorso per Berisha: se ha voglia di scommettere su se stesso dovrebbe rimanere a Roma e convincere tutti che è quel giocatore che abbiamo ammirato con il Salisburgo”.

LAZIO, JONY CORRE GIA' PER TE

TORINO, IZZO SI ELEGGE COME UNO DEI MIGLIORI CENTRALI ITALIANI

TORNA ALLA HOMEPAGE