Lazio, per Radu si prospetta un futuro da dirigente: sarà il nuovo Tare?

Dopo il suo ritiro, distante ancora qualche anno, Stefan Radu continuerà la propria carriera nella Lazio. Per il romeno si prospetta un futuro da dirigente.
12.06.2019 12:10 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
Lazio, per Radu si prospetta un futuro da dirigente: sarà il nuovo Tare?

Stefan Radu e la Lazio, una storia nata sotto l'ala della Champions League. Quasi 12 anni fa, infatti, il romeno vestiva la maglia della Dinamo Bucarest, eliminata ai preliminari sotto i colpi di Pandev e Rocchi. Nonostante la sconfitta, a Radu bastarono quelle due partite per stregare Lotito e Sabatini (allora ds) e firmare con la Lazio nel gennaio successivo. Da allora l'ex Dinamo ha collezionato 348 partite e 5 trofei con l'aquila sul petto, conquistando – soprattutto – l'amore incondizionato dei tifosi biancocelesti. Un affetto reciproco che potrebbe durare ancora a lungo, persino dopo l'addio al calcio del romeno, comunque da considerarsi ancora distante nel tempo (da contratto almeno dopo il 2021). Radu sta bene fisicamente e il passaggio alla difesa a 3 gli ha garantito una seconda giovinezza, ma Lotito ha già pronto per lui un futuro sulle orme di Igli Tare. Secondo quanto riporta Leggo, al 26 biancoceleste è stata proposta una seconda vita da dirigente. Da quel gennaio del 2008 la carriera di Stefan Radu si è legata a doppio filo con quella della Lazio, non saranno gli scarpini appesi al chiodo a cambiarne il destino.

LAZIO, LE PAROLE DI GARLINI

LAZIO, JONY SEMPRE PIU' VICINO

TORNA ALLA HOMEPAGE