Roma, chiamata polizia per furto in casa Galeazzi: era un operaio della TIM

25.03.2020 16:00 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
Roma, chiamata polizia per furto in casa Galeazzi: era un operaio della TIM

In tempi come questi stare tranquilli non è facile. L'emergenza Coronavirus sta dando filo da torcere a molti. Come se non bastasse la malattia a insidiare la vita delle persone, ci si mettono anche i casi di furti e truffe agli anziani. I nervi sono sempre a fior di pelle. Come riporta Leggo, in casa Galeazzi è nato un equivoco in tal senso. I vicini del famoso giornalista hanno avvistato una persona con maglia rossa, mascherina e borsa degli attrezzi. La prima cosa scattata nella mente degli osservatori è stata quella della presenza di un ladro. Tutto questo a Roma, in via Cortina d'Ampezzo: in questa zona si stanno susseguendo inganni e furti ai danni degli anziani, motivo per cui la cautela non è mai troppa. Chiamata repentinamente, la polizia è accorsa sul posto. Ma quello che hanno trovato è stato semplicemente un operaio TIM con tanto di tesserino e lettera d'incarico per l'operazione. Ovviamente, è stato subito lasciato andare. Nessun pericolo quindi per Giampiero Galeazzi che, non riuscendo a navigare in rete, ha dovuto chiedere l'intervento di un operatore per sistemare la sua linea. Tutto è bene quel che finisce bene. 

LAZIO, ECCO PERCHE' LOTITO NON VUOLE FERMARSI

LAZIO, NUOVO SCONTRO LOTITO-AGNELLI

TORNA ALLA HOMEPAGE