Lazio, la parola alla difesa: fermare l’attacco più prolifico dell’Europa League

14.02.2019 08:15 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, la parola alla difesa: fermare l’attacco più prolifico dell’Europa League

Difesa contro attacco è il classico del calcio. Lazio - Siviglia non sfugge alla consuetudine e sarà un duello continuo, con in palio gli ottavi di Europa League. Come riporta la rassegna stampa di Radiosei, un dato da non sottovalutare è sicuramente la prolificità offensiva degli spagnoli, che con 18 gol segnati sono stati il miglior reparto avanzato della fase a gironi. Banega, Vazquez, Jesus Navas, Sarabia rappresentano dei rifornimenti continui per Ben Yedder e André Silva (che però stasera potrebbe finire in panchina e lasciare spazio a Munir). La difesa della Lazio sarà chiamata agli straordinari, dovrà limitare i danni considerando che gioca in casa e non subire gol è un aspetto fondamentale.

LA DIFESA DELLA LAZIO - I numeri in Europa League della retroguardia biancocelesti sono tutt’altro che confortanti, almeno finora. Ben 11 i gol incassati nella fase a gironi, il dato più alto tra le squadre qualificate. Come ha ricordato mister Inzaghi influiscono anche le 4 reti subite nelle ultime due giornate a qualificazione raggiunta, ma stasera è richiesto un cambio di passo. Nel doppio confronto ad eliminazione diretta, se si vuole andare al Sanchez Pizjuan con un leggero vantaggio è tassativo non subire gol stasera.