PRIMAVERA - Lazio, Alia: "Percorso fatto di sacrifici e soddisfazioni!"

Il portiere della Primavera della Lazio ha rilasciato alcune dichiarazioni a Lazio Style Channel: "Spero di poter continuare a lungo qui!"
16.10.2019 18:01 di Laura Castellani Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
PRIMAVERA - Lazio, Alia: "Percorso fatto di sacrifici e soddisfazioni!"

Guardiano dei pali della Lazio del futuro: è il destino che Marco Alia si augura di poter vivere. Lui che nel settore giovanile biancoceleste è sbarcato nel 2015, a quindici anni. Per crescere sotto l'effige dell'aquila: "Penso a tutti i sacrifici che ho fatto da quando sono in società, penso a quelli fatti dai miei genitori, a tutti i chilometri percorsi da casa mia fino a Formello. Non è un viaggio breve. Penso agli allenamenti, a tutte le soddisfazioni che finora mi sono tolto: è stato un percorso lungo, importante. E spero di poter continuare il più a lungo possibile. Davanti c’è un mondo perché dopo quest’anno c’è il calcio dei grandi. Si tratta di un passo fondamentale. C’è solo da lavorare sodo e fare il meglio per fare qualcosa di importante in futuro. Portiere? Tutto è nato quando avevo 11 anni e giocavo in difesa, ogni volta che venivano i miei amici a casa per giocare volevo andare sempre in porta. Un giorno mancava un portiere nella squadra dove giocavo e ci sono andato io. Sono un ragazzo che trae delle valutazioni dagli errori, non c’è tempo di rimanere per terra. Non c’è tempo, bisogna darsi da fare per il dopo. Penso di aver acquisito molta sicurezza nelle uscite alte. Giocando acquisti sicurezza un po’ in tutte le qualità che deve avere un portiere, c’è ancora tanto da lavorare. Questo è un campionato difficile e molto bello. Siamo solo alla quarta giornata ed è tutto aperto. Ero curioso di sapere come la squadra avrebbe approcciato a una competizione del genere. Bisognerà affrontare questo torneo partita per partita perché non ci sono squadre materasso. In varie occasioni mi hanno detto che non avrei potuto fare il portiere, ci sono state delle critiche. Come c’è gente che ti elogia, c’è anche chi ti “massacra”. Il momento più bello con la Lazio è stata la vittoria del campionato lo scorso anno, era giusto che una società come la Lazio tornasse in Primavera 1. Attraverso le finali ce la siamo sudata di più però è stato bellissimo. Il portiere che mi è sempre piaciuto è Neuer per come gioca, è bravo nelle uscite alte e gioca bene con i piedi. Il portiere migliore che c’è oggi è Alisson. Alisson adesso è  il più completo. Se dovessi scegliere fra lo scudetto con la Primavera o l’esordio in Serie A? Scelto l’esordio, attualmente c’è ancora molta strada da fare, sarebbe bellissimo vincere il campionato con la Primavera però se resta fine a se stesso purtroppo non servirebbe”,  ha dichiarato ai microfoni di Lazio Style Channel. 

LAZIO, LE PAROLE DI LOTITO

LAZIO, SENTENZA UEFA

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE