PAGELLE Bayern - Lazio: che spreco Immobile, il migliore è Felipe

06.03.2024 07:35 di Carlo Roscito Twitter:    vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
PAGELLE Bayern - Lazio: che spreco Immobile, il migliore è Felipe
© foto di Lalaziosiamonoi.it

PROVEDEL 5,5: Respinge la botta su Musiala, non riesce a opporsi sui successivi colpi del Bayern: tocca la testata di Kane, Muller lo anticipa sul tiro al volo di De Ligt, poi può deviare più lateralmente la conclusione di Sané. Evita il 4-0 di Muller chiudendo il primo palo. 

MARUSIC 5,5: L'inizio è più che convincente, mura cross e tiri. Sembra una serata tosta e gagliarda, diventa amara quando Kane gli sfila davanti per l'1-0 e poi si nasconde alle spalle per il tap-in che vale il tris tedesco.

GILA 6: Super su Musiala, si oppone anche a Kane, esulta a ogni pallonata intercettata. Si inchina quando il Bayern comincia a entrare in area e la fortuna gira a favore di Tuchel. Poche colpe sui gol incassati.

ROMAGNOLI 5,5: Tutto insieme l'argine crolla e da lì si fa fatica a contenere gli assalti del Bayern. Forse concede troppo facilmente il sinistro a Sané per il tentativo del 3-0.

PELLEGRINI 5: Sorpreso dall'inserimento di Muller alle sue spalle, la sponda del tedesco porta alla ciabattata di Guerreiro, purtroppo comoda come una Crocs per l'incornata di Kane. Per lui vale lo stesso discorso degli altri: il rendimento cala alla distanza e non torna più quello di inizio gara. 

GUENDOUZI 6: Primo tempo di buonissimo livello e coraggio. Prova a spronare e a suonare la carica, l'effetto della squadra intera si spegne sul primo gol di Kane. 

VECINO 5,5: Prova a chiudere le linee di passaggio, alle sue spalle si muove Muller e si infilano tutti gli altri. Il filtro funziona bene per una mezzoretta, poi le difficoltà aumentano nel secondo tempo fino al cambio. 

Dal 61' CATALDI 5,5: Entra nel momento più complicato della partita, quando si sono allungate le distanze e il Bayern può giocare con più tranquillità e scioltezza. 

LUIS ALBERTO 5,5: L'ultimo passaggio troppe volte è il penultimo: non trova l'imbeccata risolutiva, arriva al limite diverse volte, ci si aspetta qualcosa di più negli ultimi 16 metri. Come quando ha sul destro il pallone per trasformare in una nuova partita un finale già scritto. 

Dall'80' KAMADA sv

FELIPE ANDERSON 6,5: Il migliore in assoluto, gioca con personalità e qualità. Punta l'uomo, guadagna falli, serve compagni. Prestazione da apprezzare in uno dei stadi più complicati del mondo. 

Dal 75' PEDRO sv

IMMOBILE 5: I rimpianti di stasera sono tutti per quell'occasione sprecata: il cross di Zaccagni, seppur deviato, era comodissimo per uno come lui. Gira sul primo palo, gira troppo la testa, come quella della Lazio nei successivi 5 minuti. Un errore che pesa tantissimo e che in certe partite non è consentito. 

Dal 61' CASTELLANOS 5,5: Mezz'ora e mezzo pallone toccato. Non viene messo in condizione, lui non fa nulla per mettercisi. 

ZACCAGNI 6: La palla per Ciro sbrilluccicava come le stelle della Champions: in un assist aveva cancellato qualche appoggio sbagliato di troppo in ripartenza, valeva più di ogni altra cosa. 

Dal 61' ISAKSEN 5,5: Poteva entrare meglio, un paio di volte ha la chance per servire al centro i compagni, ma traccheggia e sbaglia scelta. 

ALL. SARRI 5,5: La Lazio regge quasi un tempo, quel "quasi" è la differenza di categoria che il Bayern ribadisce in casa. Nel secondo tempo forse poteva osare qualcosina in più, forse. I cambi sono prevedibili e non danno nulla in più.