"Mentalmente forte, è migliorato in tutto": da Bodø l'omaggio a Botheim, pupillo di Tare

05.12.2021 07:22 di Elena Bravetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
"Mentalmente forte, è migliorato in tutto": da Bodø l'omaggio a Botheim, pupillo di Tare
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Da Bodø e Roma continuano a rimbalzare indiscrezioni che spingono Bothein verso i colori biancocelesti. Che alla Lazio serva qualcosa non è certo un mistero. Sarri l'ha ribadito anche nell'immediato post-partita contro l'Udinese. Per poter esprimere al meglio la sua idea di gioco servono dei rinforzi. Per quanto riguarda l'attacco, Muriqi non ha superato l'esame: 252 minuti in stagione e zero gol per il kosovaro, che a gennaio potrebbe trovare una nuova sistemazione. Tra i nomi per sostituirlo c'è anche quello di Erik Bothein del Bodø/Glimt, la squadra che ha inflitto il 6 a 1 alla Roma in Conference League.

Si tratta di un centravanti che si è messo in mostra negli ultimi mesi. Nel corso della scorsa settimana, dopo la rete siglata al CSKA Mosca, è stato celebrato dai suoi tifosi con un coro che, tradotto in italiano, fa più o meno così: "Ha segnato ancora, ha segnato ancora Botheim, ha segnato ancora". In Norvegia se lo stanno godendo il più possibile, anche perché la sua è stata una crescita per certi versi inaspettata se si considera che il calciatore è stato tesserato a febbraio 2021 a parametro zero, dopo il suo svincolo dal Rosenborg. 21 gol in 43 gare disputate in meno di un anno con la maglia del Bodø: il suo cartellino ora è decisamente più prezioso.

Numeri che sono stati giudicati con "umiltà" dal diretto interessato: "Penso di essere stato "decente" nel corso di quest'anno. Certo, è un piccolo extra quando riesci a segnare anche in Europa. Ma penso che tutta la squadra stia crescendo. E senza i miei compagni non posso fare gol". A far da contraltare alle sue parole, riporta la rassegna stampa di Radiosei, quelle del suo capitano, Patrick Berg: "È migliorato in tutto. Nell'ingresso in area, nel legare i reparti, nel gestire la palla. Lo ha fatto partita dopo partita, questo dimostra una grande testa. Lui è mentalmente forte e ha capito cosa serve per mettersi in mostra. Probabilmente è uno dei migliori acquisti di sempre del club". Infine, il suo allenatore, Knutsen, ha fatto capire che l'attaccante sia pronto per una nuova avventura, rispondendo in questo modo a chi gli chiedeva se Bothein fosse un giocatore di caratura internazionale: "È mentalmente forte e ha giocato tantissime gare in questa stagione. Ha avuto un percorso fantastico qui a Bodø".

Lazio, nessuna "strigliata" di Lotito: a Formello il confronto Sarri - squadra

Sampdoria, Candreva: "Alla Lazio quattro anni bellissimi. Su Immobile..."

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 4/12