Calciomercato Lazio, questione extracomunitari: l'intreccio con le cessioni

16.09.2020 09:15 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Vittori - Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, questione extracomunitari: l'intreccio con le cessioni

Il calciomercato va avanti e la Lazio sta lavorando sulla difesa. In uscita rimangono sempre Bastos e Wallace, ma se per il primo la destinazione turca (Besiktas o Basaksehir) è abbastanza probabile, sul secondo sussistono maggiori difficoltà. La cessione dell'angolano permetterebbe di accelerare sul profilo in entrata, già individuato dal ds Tare. Bastos e Wallace inoltre potrebbero liberare alla Lazio anche un altro slot da extracomunitario.

LA REGOLA - La Lazio è proprietaria di 5 giocatori extracomunitari: Wallace, Bastos, Minala, Strakosha e Marusic. Per regolamento le squadre che superano le 2 unità possono tesserare altri due extracomunitari a patto che il primo uno abbia presenziato (in campo o in panchina) ad almeno 5 partite nella sua nazionale di categoria o 2 match nell’ultimo anno, e il secondo (senza vincoli di presenze in nazionale) in sostituzione di un altro in uscita. La prima casella è stata coperta con Muriqi, mentre per usufruire della seconda serve una cessione a titolo definitivo all'estero. Il prestito di Minala al Qingdao Huanghai non cambia nulla da questo punto di vista, così come eventuali cessioni temporanee di Bastos o Wallace. Se infatti l'angolano si trasferisse in Turchia in prestito con obbligo di riscatto, soltanto l'addio definitivo di Wallace sbloccherebbe in entrata lo slot extra-UE. Quest'ultimo scenario sarebbe il migliore per la Lazio, perché garantirebbe la possibilità dell'acquisto aggiuntivo di un extracomunitario anche la prossima estate.