Inter, De Vrij e il clamoroso retroscena sul contratto firmato tramite la SEG

Emergono clamorosi dettagli attorno al contratto che l'olandese firmò a sua insaputa con i nerazzurri, rinunciando a molti soldi. Il retroscena
03.05.2021 11:20 di Nicolò Savini Twitter:    Vedi letture
Inter, De Vrij e il clamoroso retroscena sul contratto firmato tramite la SEG

Molti tifosi biancocelesti non hanno ancora perdonato il discusso passaggio a parametro zero all'Inter di Stefan De Vrij. Ci furono pesanti attriti tra la Lazio e la SEG, (la quale fece richieste spropositate alla società biancoceleste sulla clausola rescissoria). Si tratta infatti proprio dell'agenzia che curava fino a pochi mesi fa gli interessi del calciatore, ora nelle mani di Raiola, e che come rivela il portale netherlandsnewslive.com, proprio con la SEG si infuriò per la perdita economica causata dal contratto firmato con l'Inter.

RETROSCENA – Nel 2018 l'agenzia si occupò del passaggio a parametro zero all'Inter di De Vrij, trovando un accordo con la società nerazzurra all'insaputa del calciatore, guadagnando 7,5 milioni di euro. Secondo quanto emerso dai documenti in mano a The Follow Money, il bonus dei 7,5 milioni sarebbe scattato se il contratto di De Vrij non avesse superato la cifra di 50 milioni di euro, così da trattare un ingaggio più basso. Ogni sei mesi inoltre la SEG intascherebbe altri 200mila euro, e avrebbe una percentuale di rivendita del calciatore del 7,5 %. 

CONSEGUENZE -Non eravamo comunque tenuti a informarlo”, aveva dichiarato Kees Vos, proprietario dell'agenzia il quale sosteneva che il calciatore fosse al corrente della situazione, ma una volta scoperta la verità, De Vrij è andato su tutte le furie, decidendo di interrompere il rapporto con la SEG e la perdita economica subita potrebbe far partire un contenzioso tra le parti. 

Guerini, un murale a Don Bosco per lui. La mamma: "Voglio la verità"

Lazio, Immobile punta la Champions: “Non si molla” - FOTO

TORNA ALLA HOME PAGE