Keita: "Rispetto la Lazio, e prima del Monaco sarei potuto andare alla Juve"

Intervistato da Gianluca Di Marzio, l'ex biancoceleste Keita Baldé ha ribadito il suo rispetto per la Lazio. Svelando un retroscena di mercato.
26.03.2020 07:20 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Keita: "Rispetto la Lazio, e prima del Monaco sarei potuto andare alla Juve"

Un addio burrascoso dopo anni di alti e bassi. Ma Keita Baldé resta uno dei migliori talenti plasmati dalla Lazio Primavera, merito del fiuto del ds Tare che aveva creduto in lui prelevandolo dalla cantera del Barcellona. Un paio d'anni (scarsi) con i baby biancocelesti, lo scudetto e il salto in prima squadra. Intervistato in diretta su Instagram da Gianluca Di Marzio, Keita non ha dimenticato i tanti anni passati all'ombra del Colosseo: "Alla Lazio sono stato sette anni, è una squadra che rispetto tantissimo. Lì ho iniziato la mia carriera da professionista, ho vinto anche uno scudetto con la primavera. Lazio e Inter, squadre in cui ho giocato, le rispetto così come il Milan". Poi Keita ha parlato anche di mercato, 'svelando' un retroscena del quale in realtà erano a conoscenza un po' tutti. Ovvero del suo quasi-passaggio alla Juventus nella turbolenta estate dell'addio alla Lazio: "Mi manca tantissimo il calcio italiano, sono cresciuto in Italia con la Lazio e poi ho passato anche un anno all’Inter. Ma sono contento di essere qui al Monaco perché mi piace conoscere nuove persone, nuove lingue e fare nuove esperienze. In futuro non escludo un ritorno in Italia e non nego che qualche offerta c’è. L’anno in cui sono andato via dalla Lazio sono stato molto vicino alla Juventus, trasferimento che poi non si è concretizzato".

Pubblicato il 25-03 alle 22.35