Lazio, Cerasaro svela i segreti del match analyst: "Ecco cosa chiede Inzaghi. E il mercato..."

Il match analyst della Lazio, Ferruccio Cerasaro, ha parlato ai microfoni ufficiali della società del suo ruolo e delle richieste di Tare e Inzaghi.
13.12.2019 13:00 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
Lazio, Cerasaro svela i segreti del match analyst: "Ecco cosa chiede Inzaghi. E il mercato..."

Dal campo, agli spalti e poi il calciomercato. Il ruolo del match analyst è diventato ormai fondamentale all'interno dello staff tecnico di qualsiasi squadra. Lazio compresa, ovviamente. Tra chi ricopre questo ruolo nella società biancoceleste c'è Ferruccio Cerasaro, intervenuto su Lazio Style Radio 89.3 per parlare anche della nuova figura tecnologica del virtual coach. Un software che informerà in tempo reale gli allenatori con tutti i dati relativi alla partita in corso: "Sono dei dati sull'andamento della partita che dovranno confermare quello che vede l'occhio dell'allenatore, che resta la cosa più importante. Il lavoro maggiore del match analyst è in preparazione della partita, questo nuovo mezzo invece aiuterà durante. Ne esistono già oggi altri surrogati, ma mister Inzaghi preferisce avere un contatto audio con noi assistenti che siamo in tribuna per avere delle impressioni sulla gara. È molto importante, perché dall'alto si vede la partita in tutti i suoi aspetti tattici, più complicati da notare dalla panchina. Così possiamo parlare con un assistente in panchina, o con il secondo (Farris, ndr), che poi riferiscono al mister".

LA PREPARAZIONE DELLA LAZIO: "Per ogni squadra incontrata si studiano tutti i calci piazzati dell'avversario. Poi ai giocatori di ogni reparto, difensori, centrocampisti e attaccanti, inviamo dei video di 1-2 minuti su Whatsapp sugli avversari che affronteranno direttamente in campo. Il post-match viene fatto nel primo allenamento dopo la partita, ma quando giochi i turni infrasettimanali risulta difficile fargli comprendere tutto al meglio. Così magari recepiscono troppe informazioni tutte insieme. La società ci ha messo a disposizione uno dei centri sportivi più belli d'Europa, per questo la ringraziamo. In ritiro usiamo i droni. Sia per una questione climatica, sia perché è lì che si vanno a fissare i nuovi principi tattici". Poi Cerasaro ha svelato alcuni segreti sul calciomercato: "Mercato? La direzione sportiva ci dà dei nomi che noi andiamo a seguire dal vivo, poi forniamo le indicazioni tecniche, le decisioni vengono prese dal ds. Ormai la Lazio ha a disposizione un grande archivio di nomi. Quando aumenta l'interesse poi sono gli osservatori ad essere mandati sul campo".

L'ANGOLO TATTICO DELL'EUROPA LEAGUE

CALCIOMERCATO LAZIO, KIYINE VERSO IL RITORNO A GENNAIO

TORNA ALLA HOMEPAGE