Lazio, De Cosmi: "Aspettiamo l'ufficialità per Lazzari e Jony. Ma che colpi!"

L'ex Lazio, Roberto De Cosmi, ha parlato ai microfoni dei canali ufficiali per commentare le mosse di mercato e il futuro biancoceleste
24.06.2019 12:30 di Andrea Marchettini   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, De Cosmi: "Aspettiamo l'ufficialità per Lazzari e Jony. Ma che colpi!"

La Lazio sta lavorando sotto traccia sul mercato. Sono tanti i fronti su cui si sta operando. In attesa che vengano annunciati i primi colpi della stagione, ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3, l'ex biancoceleste Roberto De Cosmi, ha fatto un'analisi di quello che sarà il futuro della Lazio:

CALCIOMERCATO, LAZZARI E JONY: "Aspettimamo l'ufficilalità, anche se sembrano due operazioni in dirittura d'arrivo. Si tratta di due elementi molto importanti. Il primo lo conosco bene anche perché ha giocato nel nostro campionato, l'altro un po' meno ma sembra molto interessante. Jony può integrarsi bene, al di là del ruolo che preferisce fare, è molto giovane e può abituarsi a fare tutto. Per quanto riguarda Lazzari, conosciamo tutti il suo valore, è un ottimo giocatore".

LAZIO, IL MODULO: "Serve equilibrio. Milinkovic per esempio è un giocatore determinante in tal senso. Molti si sono lamentati del suo mancato approccio alla manovra offensiva, ma in realtà ha aiutato tantissimo a dare equilibrio alla squadra. Sicuramente si ripartirà dal 3-5-2, ma Simone Inzaghi sa benissimo cosa dovrà fare".

LAZIO, L'EQUILIBRIO: "Lo scorso anno la Lazio ha trovato un equilibrio nel subire meno gol. Grazie al buon lavoro fatto in difesa ma anche grazie al filtro del centrocampo. Forse è mancato qualche gol ma sicuramente la squadra ha trovato la giusta compattezza. Lo stesso Immobile non si è mai tirato indietro, si è sacrificato sempre. Si ripartirà da quì, poi in base a chi ci sarà bisognerà sfruttare le individualità".

LAZIO, BERISHA: "Penso che gli sarà data un'altra chance. Gli infortuni lo hanno massacrato. Quando non riesci a trovare la continuità è difficile metterti in mostra. Lui ha caratteristiche importanti che però ancora non abbiamo potuto apprezzare. La società, così come l'allenatore sanno tutto questo. Pensiamo ad esempio a Luis Alberto nel primo anno: non ha fatto benissimo, poi è esploso. Quindi secondo me bisogna dare un'altra possibilità anche a Berisha".