Lazio, Lopez: “Inzaghi fondamentale per la reazione del 2° tempo. Occhio alla Fiorentina”

"Sabato scorso la Lazio ha avuto una reazione importante. Molte squadre, quando sono sotto 3-0, rischiano di continuare a subire", ha detto Lopez.
23.10.2019 11:45 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, Lopez: “Inzaghi fondamentale per la reazione del 2° tempo. Occhio alla Fiorentina”

Lazio - Atalanta è stata anche la partita degli allenatori. Alla grande abnegazione della squadra di Gasperini nel primo tempo, i ragazzi di Inzaghi hanno risposto con rabbia e determinazione nella ripresa. Antonio Lopez, ex centrocampista biancoceleste, ha voluto quindi elogiare anche il lavoro del tecnico piacentino: “Inzaghi ha qualità, la squadra deve sbagliare il meno possibile e in questo l’allenatore è fondamentale nel far tenere sempre alta la grinta, la voglia e la determinazione dei suoi calciatori" - ha detto a Lazio Style Radio 89.3 - "Sabato scorso la Lazio ha avuto una reazione importante. Molte squadre, quando sono sotto 3-0, rischiano di continuare a subire, i biancocelesti invece all’intervallo sono rientrati in campo rispondendo alla grande. Un risultato pesante avrebbe anche potuto incidere sull'intera stagione”. Poi una comparazione tra la finale di Coppa Italia e la sfida di sabato“In finale di Coppa Italia Inzaghi fece un capolavoro, la squadra aveva pressato per tutta la gara gli elementi più tecnici della Dea. Questo è venuto meno nella partita di sabato scorso. In un confronto diretto con un trofeo in palio, fisiologicamente, si mette in campo il massimo della determinazione”. Infine Lopez avvisa, la sfida del Celtic Park sarà importante ma il campionato resta la priorità: "È bello giocare una partita in casa del Celtic, ci sarà una grande atmosfera. La Lazio però non deve sottovalutare il campionato, anche perché domenica prossima la squadra è attesa da una delicata trasferta in casa della Fiorentina. La squadra di Montella va temuta: Castrovilli sta crescendo, Ribery non deve nemmeno essere presentato, è un leader”.

LAZIO, LA RIFINITURA ANTI-CELTIC A FORMELLO

CALCIOMERCATO LAZIO: PIACE IL PORTIERE DELL'AEK ATENE

TORNA ALLA HOMEPAGE