Lazio, Simeone: "A Roma ho capito che sarei diventato un allenatore"

12.10.2019 13:20 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Lazio, Simeone: "A Roma ho capito che sarei diventato un allenatore"

Una carriera da allenatore già piena di successi, per lunghi tratti emozionante. Diego Pablo Simeone alla guida dell'Atletico Madrid sta scrivendo la storia recente del club madrileno. In un passaggio di una lunga intervista, il Cholo ha raccontato di quando ha capito che sarebbe diventato un allenatore, ricordando il periodo alla Lazio: "Avevo 27 o 28 anni quando ho davvero deciso che sarei diventato un manager. Sono tornato a casa dall'allenamento con la Lazio, ho preso dei fogli e ho cominciato a scrivere fingendo di prendere parte a una sessione di allenamento. Sai come i bambini quando immaginano le cose. Ho usato la mia squadra e mi sono immaginato mentre prendevo parte all'allenamento. Ho immaginato la prossima partita e pianificato tutto ciò di cui avevo bisogno. Alla fine della giornata sarei circondato da fogli di carta, ognuno coperto da disegni o appunti. Mi è piaciuto scrivere tutto. Fare tutte queste cose ha iniziato a generare molto entusiasmo in me", le parole riportate da The Coaches' voice

LAZIO, IL RIASSUNTO DELLA GIORNATA A FORMELLO

ITALIA - GRECIA, LE PROBABILI FORMAZIONI CON IMMOBILE E ACERBI

CLICCA QUI PER TORBNARE ALLA HOME PAGE