Mimmo Caso: "Contro il Vicenza pensavamo che la Lazio non poteva retrocedere!"

21.06.2021 15:00 di Jessica Reatini Twitter:    vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Mimmo Caso: "Contro il Vicenza pensavamo che la Lazio non poteva retrocedere!"

Giornata speciale quella di oggi in casa Lazio. Il 21 giugno del 1987 fu una giornata storica per quella squadra allenata da Eugenio Fascetti e che vide nel gol di Fiorini la liberazione da una stagione da incubo. Tra i protagonisti che hanno ripercorso quel momento c'è anche l'ex biancoceleste ed ex calciatore Mimmo Caso: “Contro il Vicenza c'era una stupenda cornice di pubblico che riempiva l’Olimpico, stipato fino all’inverosimile. Il pensiero più grande era la possibile retrocessione di una società come la Lazio. Anche dopo aver vinto però non era ancora finita, ci aspettavano gli spareggi. Per fortuna tutto il gruppo ha retto in maniera straordinaria e questo ci ha reso unici per quanto fatto in quell’anno. Una società blasonata come la Lazio non poteva retrocedere". Poi una menzione su Sarri: "Ha fatto una gavetta straordinaria calcando tutte le categorie del calcio. Alla Juventus non ha avuto le risposte ottenute al Napoli, ora per lui questo è un momento molto particolare e importante perché raccoglie in eredità una squadra con un modulo tattico che non ha nelle sue corde. Ma se riuscirà ad entrare nella testa dei giocatori farà benissimo". 

Lazio, avanti tutta per il Flaminio: il progetto biancoceleste e la prima offerta

Calciomercato Lazio, nuova idea per l'attacco: proposto Callejon

TORNA ALLA HOME