Europa League, il Cluj: "Lazio avversario forte, ma noi senza paura"

La formazione romena si prepara all'appuntamento contro i biancocelesti di giovedì con il morale alto dopo il 5-0 rifilato al Voluntari.
14.09.2019 00:15 di Gabriele Candelori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Gabriele Candelori - Lalaziosiamonoi.it
Europa League, il Cluj: "Lazio avversario forte, ma noi senza paura"

Prima la Spal, poi giovedì tornerà anche l’Europa League. L’avventura nel gruppo E comincerà per la Lazio dalla casa del Cluj in Romania, dove i biancocelesti cercheranno i primi tre punti della campagna continentale. Di fronte un gruppo risollevato dal 5-0 rifilato al Voluntari, rimasto in nove già alla mezz’ora. Un risultato che ha riportato momentaneamente il Cluj in vetta al campionato. Allenatore della formazione ospite l’ex difensore della Lazio Cristiano Bergodi con cui Alin Minteuan, in panchina al posto dello squalificato Petrescu, si è intrattenuto per parlare della gara in programma tra qualche giorno: “Ho parlato con Bergodi, è stato mio allenatore. Ci ha augurato una buona partita in vista di giovedì, ci aspetta una gara molto dura. Per il momento però ci godiamo questa vittoria, poi da domani inizieremo a pensare all’appuntamento con la Lazio”, le parole di Minteuan.

CLUJ, LE DICHIARAZIONI IN VISTA DELLA LAZIO - A mettere subito la gara in discesa dopo soli due minuti il centrocampista Cătălin Itu: “Non abbiamo paura della Lazio, li rispettiamo ma vogliamo vincere. È una squadra di grande valore, ma anche noi abbiamo possibilità”. Il 3-0 lo ha segnato invece Valentin Costache: “È una vittoria che ci dà morale perché venivamo da tre sconfitte consecutive. Ora ci attende un match veramente complicato contro la Lazio, ma speriamo nel miracolo”. Tra i migliori il centrocampista Ciprian Deac: “Sono contento per la vittoria perché venivamo da alcune sconfitte e il morale era basso. Ora ci prepariamo per una grande partita contro la Lazio”, le parole riportate in patria.

CLUJ - LAZIO, LA NOTA SULLA VENDITA DEI TAGLIANDI

LAZIO, LE ULTIME DA FORMELLO

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE