Lazio, Immobile nel pantheon degli attaccanti: i numeri sono fenomenali

L'attaccante ci ha messo solo 189 partite per arrivare a quota 100 gol in Serie A. Meglio di lui solo Montella negli ultimi 25 anni.
08.09.2019 07:30 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Lazio, Immobile nel pantheon degli attaccanti: i numeri sono fenomenali

Nel derby ha sparato a salve, non è riuscito a colpire, nonostante l’occasione colossale capitatagli sul destro nel primo tempo. Il palo gli ha negato il gol 102 in Serie A, il numero 70 in campionato con la maglia della Lazio. I numeri sono straordinari, confermano le qualità di uno dei migliori attaccanti del torneo. Ciro Immobile ha fame di gol, di rilancio, dopo un finale di passata stagione vissuto sottotono. Non era lui, scarico, poco incisivo, mai domo. Però. Immobile è uno che per la squadra dà sempre tutto, non si risparmia, non molla mai un centimetro. Per questo è il punto fermo di Simone Inzaghi, l’uomo dal quale si riparte ogni anno per dare l’assalto alla Champions League. Ciro ha ricominciato forte, la doppietta a Genova contro la Sampdoria ha lanciato la Lazio verso la prima vittoria in campionato, nel derby ha sbagliato l’occasione per il pareggio, ma ha servito l’assist per il gol di Luis Alberto. È entrato in tre delle quattro reti segnate finora dai biancocelesti.

CECCHINO - Ciro c’è, la nuova Lazio pensata da Inzaghi lo esalta, la coppia con Correa abbina qualità, forza, velocità: insieme hanno disintegrato la Samp, hanno preso a pallonate la Roma che si è salvata grazie alla propria buona sorte e a un po’ d’imprecisione degli avanti laziali. Ora Immobile aspetta un’occasione anche in Nazionale, Mancini continua a vederlo poco, gli preferisce altri giocatori, eppure i numeri del centravanti biancoceleste sono chiari. Immobile è uno dei due attaccanti italiani ad aver raggiunto quota 100 gol in Serie A col minor numero di partite giocare dal 1994 a oggi. Ciro ce l’ha fatta mettendo insieme 189 gettoni in campionato, meglio di lui solo Vincenzo Montella che di partite ne ha impiegate 170. Un dato che si somma a quelli che Immobile sta collezionando da quando ha sposato la Lazio. Per arrivare a quota 100 anche in biancoceleste gli mancano 12 gol, ne ha segnati finora 88 considerando tutte le competizioni, giocando 136 partite. Praticamente segna una rete ogni 1,5 partite. Un cecchino. Un cecchino che Simone Inzaghi si tiene stretto e che sarà l’arma in più nella corsa Champions della Lazio.

MIHAJLOVIC, INIZIA IL SECONDO CICLO DI CURE

LAZIO, LE ULTIME DA FORMELLO

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 7/09 alle 15:40