Fifa, linea dura contro il razzismo: pronto nuovo codice disciplinare

La Fifa non farà più sconti: i casi di razzismo saranno puniti severamente. Un nuovo codice disciplinare è pronto ad entrare in azione.
12.07.2019 08:00 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Fifa, linea dura contro il razzismo: pronto nuovo codice disciplinare

Il razzismo è un problema che ha tediato il calcio italiano negli ultimi tempi. La Fifa ha cercato di combattere questo fenomeno e non intende più passare sopra a insulti discriminatori all'interno degli stadi. Sarà usata una linea più rigida, che prevede punizioni severe in caso si dovessero manifestare questi eventi. Secondo quanto riportato da Sport Mediaset, da lunedì prossimo sarà applicato un nuovo codice disciplinare. La massima autorità internazionale potrà sanzionare con un minimo di 10 gare i giocatori colpevoli di gesti o insulti di impronta razzista. Nel caso in cui fossero i tifosi a dare vita a questi spiacevoli episodi, la squadra potrà vedersi inflitta la sconfitta immediata. Questo infatti recita il codice: "A meno che non si creino circostanze eccezionali, se na gara viene dichiarata conclusa dall'arbitro a causa di comportamenti razzisti e/o discriminatori, la partita deve essere dichiarata persa". Questa pena potrà essere applicata nel momento in cui il direttore di gara avrà seguito le tre fasi: la richiesta di un annuncio pubblico per far cessare i cori razzisti, la sospensione della partita fino a quando la situazione non è sotto controllo, la conclusione del match stesso. Gli insulti per cui sarà applicata la sanzione, sono stati ben identificati nel codice: "Il colore della pelle, l'origine etnica, geografica o sociale, il sesso e l'orientamento sessuale, la disabilità, la lingua, la religione, le opinioni politiche o qualsiasi altro status".

LAZIO, MILAN SU CORREA

LAZIO, NUOVO STAFF MEDICO

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE