Lazio, Calil: "Nel girone di ritorno ci sarà la svolta. Su Felipe Anderson..."

15.01.2022 15:45 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Ludovica Lamboglia - Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Calil: "Nel girone di ritorno ci sarà la svolta. Su Felipe Anderson..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Insidefoto/Image Sport

L’ex calciatore della Salernitana Caetano Calil è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per esprimersi in merito alla sfida odierna contro la Lazio. Di seguito le dichiarazioni: "Seguo sempre il calcio: non lo lascerò mai, soprattutto tengo sempre sott’occhio il percorso delle squadre in cui ho giocato. È un campionato difficile, la Salernitana affronta un’annata non semplice, è appena tornata in Serie A quindi è normale affrontare un po’ di difficoltà. Il nuovo Presidente si è presentato con nuove idee, quest’anno dovrà lottare fino alla fine ma non sarà affatto semplice".

LAZIO - "Dalla Lazio mi aspettavo qualcosa di più: stimo molto mister Sarri ed il suo calcio, mi ha sempre affascinato, motivo per cui mi aspettavo qualcosa di più dalla squadra. Il cammino per ora è stato un po’ altalenante ma presumo che, con il lavoro quotidiano in  campo del mister, nella seconda parte di stagione vedremo riversato sul campo quello che il mister chiede e la Lazio farà un grande campionato. Mi sarebbe piaciuto essere un trequartista nel 4-3-1-2 di Sarri, nei suoi anni all’Empoli ho visto da avversario come giocava Saponara. Purtroppo nella mia carriera ho avuto raramente tecnici che non prevedevano il fantasista".

ROSA - "In questa Lazio sarei stato il Luis Alberto nel terzetto di centrocampo, anche se sia lui sia Felipe Anderson hanno le caratteristiche per vestire i panni del trequartista puro. Ciro Immobile è un calciatore straordinario, sarebbe stato bellissimo poter giocare con un attaccante così: corre sempre in profondità, non sta mai fermo, segna sempre, è un sogno per un trequartista avere un partner offensivo del genere".

FELIPE ANDERSON - "Felipe Anderson è un fuoriclasse, è un calciatore che sa spaccare in due le partite, in questa fase di discontinuità da parte della Lazio anche lui sta pagando questa mancanza di costanza. Con la squadra al meglio e con più fiducia, tutti torneranno a dare il massimo: è un discorso d’insieme, di squadra, poi anche Felipe Anderson tornerà al top”.