Lazio, Cucchi: "Il carattere della squadra ha determinato la vittoria. Caicedo decisivo"

L'ex commentatore radiofonico ha commentato a Lazio Style Radio la vittoria dei biancocelesti contro lo Spezia di Italiano
06.04.2021 18:20 di Tommaso Marsili Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lazio Style Radio
© foto di Federico De Luca
Lazio, Cucchi: "Il carattere della squadra ha determinato la vittoria. Caicedo decisivo"

La Lazio deve vincerle tutte per cercare di centrare l'obiettivo Champions. Sabato i biancocelesti hanno iniziato il rush finale con una vittoria contro lo Spezia. Riccardo Cucchi ha commentato a Lazio Style Radio i tre punti conquistati contro i liguri: "Parapiglia finale, legato al nervosismo accumulatosi nel finale. Le tensioni si potevano anche evitare, mi riferisco a Lazzari: il rosso ricevuto peserà. La vittoria è importante perché lo Spezia è una squadra importante che ha giocato una gara molto intelligente. Gol di Verde molto bello. Il carattere della Lazio ha determinato la vittoria, ciò è molto importante soprattutto per il momento del campionato. Temevo lo Spezia perché anche nella gara di andata ci ha messo in difficoltà, con individualità importanti".

CAICEDO - "Il calcio di rigore è stato battuto bene, con lucidità. Caicedo si è concentrato in maniera perfetta. Lui è un giocatore importante, sono convinto di questo. Si fa trovare sempre pronto nonostante non parta quasi mai titolare. I suoi gol sono quasi tutti decisivi per il risultato finale, da applausi. Ho visto tutte le vignette fantasiose che sono girate sul web, mi hanno divertito molto".

DANIEL GUERINI - "Tanta commozione che si è trasferita anche a noi spettatori da casa. Ci siamo sentiti vicini alla famiglia immaginando il dolore. La partita è stata nel segno di Daniel. Tutti questi gesti testimoniano quanto lui fosse caro alla società e ai giocatori. E' stato tutto commovente". 

RADU - "Grande Stefan! Lui è una certezza, con il suo fisico integro è sempre pronto a fare la sua parte. E' diventato ormai una bandiera della Lazio, in un periodo in cui le bandiere sono scomparse. 402 presenze sono tantissime. Non è nato a Roma, ma è diventato laziale a tutti gli effetti".

INZAGHI - "Auguri al mister per i suoi 45 anni. E' un ragazzino! Spero che il suo futuro sia ancora con i colori biancocelesti". 

FARRIS - "Farris è un grande tattico e ha capito meglio di tutti la non banalità dello Spezia. Il vice di Inzaghi ha sottolineato poi l'umiltà della squadra e questa cosa mi è piacuta molto. I successi si basano sull'umiltà". 

RUSH FINALE - "Contro il Milan e il Napoli saranno gare importanti perché rappresentano due scontri diretti per l'obiettivo quarto posto. Quando le cose non andavano, è stato importante non perdere la fiducia cercando di recuperare terreno sulle avversarie. Il gap con le dirette concorrenti è ancora ampio, ma l'importante è non mollare".