Lazio, Cucchi: "Momento difficile, ma stagione da applausi. Su Immobile..."

13.07.2020 18:59 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Cucchi: "Momento difficile, ma stagione da applausi. Su Immobile..."

Ai microfoni di Lazio Style Radio Riccardo Cucchi ha commentato il momento della Lazio: "Questo è il momento più difficile della stagione e credo che i tifosi devono stare vicino alla squadra proprio ora. La Lazio adesso ha bisogno dei suoi tifosi, ha bisogno della loro passione".

SUGLI ATTACCHI A IMMOBILE - "Per Ciro ho un affetto personale ed è una cosa che fa male leggere il suo messaggio su Instagram. Chi ha avuto l'ardire e l'incoscienza di prendersela con Immobile e la famiglia sono sicuro che non è laziale. Sappiamo tutti quanti personaggi orrendi girano sui social, ed è condannabile ed esecrabile il gesto. Adesso è importante che Ciro senta la vicinanza di tutti i tifosi della Lazio e non è accettabile che il social venga usato per insultare qualcuno. Le critiche sono legittime, ma sempre con civiltà nei confronti di tutti"

STAGIONE DA APPLAUSI - "In qualsiasi modo finisca questa stagione rimarrà da applausi, una delle più belle della storia della Lazio. In questo momento la critica va anche bene, ma sempre nel limite del buonsenso. E poi non si può appannare la passione, quella deve sempre rimanere, anzi soprattutto in momenti come questo"

CALO DELLA SQUADRA - "Sono sorpreso da questo rendimento negativo, che la Lazio non aveva mai avuto. Forse prima della sospensione del campionato la squadra era andata oltre le proprie possibilità, mentre ora è evidente a tutti che è al di sotto. La Lazio è stata penalizzata dagli infortuni, la condizione atletica non è più quella di prima della pausa e quindi anche a livello psicologico, quando il fisico non risposnde, si ha un calo. Le squadre che riescono a ottenere i risultati in questo momento sono quelle che stanno meglio atleticamente".

PUNTI CHAMPIONS - "I punti per la qualficazione alla Champions vanno fatti subito. Vorrei ricordare che l'obiettivo stagionale era la qualificazione in Champions, poi tutti siamo stati felicissimi dei risultati che avevano portato la Lazio a un passo dalla Juventus. La mia speranza è che comunque la partita contro i bianconeri sia un big match e sia giocata al massimo".