Lazio, De Martino: "La Champions ci farà alzare l'asticella. Obiettivi stagionali raggiunti"

03.08.2020 15:35 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, De Martino: "La Champions ci farà alzare l'asticella. Obiettivi stagionali raggiunti"

La Lazio chiude al quarto posto e mette un altro trofeo in bacheca, la Supercoppa Italiana. Una stagione senza dubbio positiva, nella quale i biancocelesti hanno accarezzato anche il sogno scudetto. Per parlarne ai microfoni di Lazio Style Radio è intervenuto il direttore della comunicazione biancoceleste Stefano De Martino: "La squadra rientrerà a Formello il 20 agosto e il 23 partirà per Auronzo di Cadore, dove speriamo di riabbracciare, seppur con distanza sociale, i nostri tifosi. Non sarà un ritiro normale purtroppo, a causa di questo maledetto virus. La stagione della Lazio aveva due obiettivi dichiarati da Inzaghi nella prima conferenza stampa stagionale: giocarsi la finale di Supercoppa italiana e la qualificazione in Champions League. Tutti e due questi obiettivi sono stati centrati, il ritorno nell'Europa che conta consente di alzare l'asticella e inziare un nuovo tipo di percorso, dopo quello iniziato con i trofei alzati. La competizione sarà più difficile, la società da tempo sta pensando al futuro per farsi trovare pronta, come ci ha sempre abituato".

IL POST-LOCKDOWN - "C'è rammarico per il periodo post lockdown, quando con gli infortuni la squadra si è staccata dal primo posto. La Lazio ha lottato con squadre costruite per lo scudetto e alla fine è arrivata dietro non per la mancanza di alternative ma per i tanti infortuni. Questo ovviamente non è un alibi, ma una presa cosciente dei fatti. Sono convinto che con la squadra al completo, la Lazio se la sarebbe giocata fino alla fine. Balzano comunque agli occhi i 78 punti, è stata la stagione dei record, di Inzaghi, della squadra e di Immobile. C'è stata infatti la prima Scarpa d'oro targata Lazio, che dà seguito al nostro processo di internazionalizzazione". 

MAGGI-GATTUSO - "Voglio poi fare chiarezza su quello accaduto a Napoli: si è scritto molto, tirando in ballo tante persone. Abbiamo fatto postare al nostro fisioterapista Alex Maggi un messaggio di scuse per il suo comportamento inopportuno avuto con Gattuso. Entrambi sono andati oltre il consentito, come ammesso anche dallo stesso allenatore del Napoli. Maggi si è scusato per quello che è successo in campo, quando è andato a contatto con Gattuso. La cosa si chiude qui, non accettiamo quindi presunte frasi discriminanti riferite da parte sua all'allenatore. Invito tutti a riportare la versione corretta, è sbagliato affibiare parole dette da qualcuno quando non si era nemmeno presenti sul posto. La vicenda si è chiusa con il fischio finale, i rapporti con la dirigenza del Napoli sono sempre ottimi. Non permetteremo a qualcuno di cavalcare quest'onda".

Lazio, Strakosha stakanovista infaticabile: non ha saltato un minuto

Lazio, tre calciatori in uscita: non hanno convinto Inzaghi

TORNA ALLA HOME PAGE