Lazio, Salomone: "Con la SPAL il caldo un fattore. Bisogna saper limitare i danni"

16.09.2019 18:25 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Lazio, Salomone: "Con la SPAL il caldo un fattore. Bisogna saper limitare i danni"

Per analizzare la sconfitta contro la SPAL della Lazio, è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia il giornalista de "Il Tempo", Luigi Salomone: "Sconfitta che fa male, perché sembra il copia-incolla di tante partite buttate nel finale di gara. È abbastanza evidente che l'effetto caldo doveva entrare nell'ordine delle idee. Inzaghi e la squadra dovevano capirlo. Il caldo era un fattore. Non puoi fare quel tipo di partita nel primo tempo se non ne hai, e devi saperlo. La SPAL ha impostato la preparazione in un certo modo e la Lazio ha buttato. La Juventus ha giocato peggio, ma si è accontentata dello 0-0. Tutto sbagliato invece. Qui non è questione di rosa. Si ricomincerà con questo, ma la Lazio non ha saputo interpretare la partita. La presunzione io l'ho vista più nel primo tempo che nel secondo, quando Immobile e Caicedo si dovevano passare la palla sei volte prima di tirare. Onestamente questa gara non so se l'ha persa Inzaghi, ma sicuramente l'ha vinta Semplici. Ha cambiato il modulo a un certo punto. La Lazio invece, che non poteva fare novanta minuti in quel modo, e se non si prepara anche a difendersi, allora è meglio riporre nel cassetto le ambizioni. Quando non sei giornata devi saper limitare i danni. È la differenza fra la grande squadra e la buona squadra. La cosa si è vista con la SPAL e contro la Roma. Due partite che avevi in mano e in cui alla fine hai fatto un punto".