Milan, Ibrahimovic vìola la zona rossa: ieri a pranzo in un ristorante stellato

L'attaccante del Milan scatena la bufera: si sarebbe fatto aprire un locale a pranzo in piena zona rossa nel capoluogo lombardo
12.04.2021 16:30 di Tommaso Marsili Twitter:    Vedi letture
Fonte: Fanpage.it
© foto di Image Sport
Milan, Ibrahimovic vìola la zona rossa: ieri a pranzo in un ristorante stellato

Prima l'espulsione e ora la polemica: non è un buon momento per Zlatan Ibrahimovic. L'attaccante del Milan, espulso sabato contro il Parma, è nell'occhio del ciclone per aver violato la zona rossa e le norme anti-Covid. Ieri Milano era ancora nella fascia restrittiva più dura (oggi è in arancione) e a pranzo lo svedese si sarebbe recato presso un noto ristorante della città per mangiare e svolgere un incontro di lavoro (tutto senza mascherine), come riporta Fanpage.it con tanto di foto. Il pasto sarebbe costato in tutto €300 e a tavola sarebbe stato presente anche l'ex milanista Ignazio Abate

LA VERSIONE DEL RISTORATORE - Tano Simonato, proprietario del locale che avrebbe ospitato il pranzo di Ibrahimovic, ha esposto la sua versione dei fatti: "Ibra, Ignazio con un altro amico carissimo sono venuti a trovarmi, siamo stati lì un paio d'ore e poi se ne sono andati a casa. È stata una cosa tra amici, normali, siamo amici e noi ogni tanto ci vediamo da me se non ci vediamo da altri amici. Non hanno pranzato, abbiamo bevuto un bicchiere di vino. Ma quale c***o di pandemia, ma la smettete di rompere i c******i con sta pandemia?".