Patric sul rosso a Luiz Felipe: "Lui e Correa sono migliori amici, hanno sbagliato entrambi"

16.10.2021 20:40 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Ludovica Lamboglia - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Patric sul rosso a Luiz Felipe: "Lui e Correa sono migliori amici, hanno sbagliato entrambi"

Finisce 3-1 allo Stadio Olimpico. La Lazio con la vittoria odierna manda ko l’Inter di Simone Inzaghi conquista tre punti preziosissimi dopo l’insuccesso rimediato al Dall’Ara. Ad aprire il match è il rigore segnato da Perisic. La Lazio risponde accorciando le distanze con il penalty trasformato da Immobile, ed infine la ribalta con le reti di Felipe Anderson e Milinkovic. Al termine del match Patric è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel: “Vanno fatti i complimenti alla squadra, penso che è una squadra da uomini perché non è facile subire una sconfitta e poi andare sotto con una squadra del genere come l'inter e reagire da uomini, come una squadra vera ed essere consapevoli della squadra che siamo,dobbiamo credere che siamo forti ma facendolo sempre con umiltà. Non bisogna cercare alibi. Per quello che abbiamo preparato, se mi sente il mister mi ammazza, ma non era facile a Bologna, abbiamo ancora un lungo percorso da fare. Abbiamo riposato poco, il tempo non era dei migliori abbiamo riposato solo un giorno e mezzo. A livello di attenzione abbiamo peccato ed è imperdonabile. Oggi abbiamo reagito bene, ma bisogna riposarci adesso perchè abbiamo altre 6-7 partite”

MOMENTO - "Prima partita con Lujiz Felipe?Me la ricordo benissimo era la mia prima da centrale quella, penso che se lavori tutti i giorni tutto è possibile, ognuno ha dei momenti brutti, ma la forza e la reazione è fondamentale. Cadere ee rialzarsi è la miglior cosa che un uomo posso fare. Sono contento di questo mio momento e mi sento bene".

MENTALITA' - "Sono andato convinto, l’altezza fa abbastanza, loro sono molo strutturati ma ci ho creduto, nel fare il calcio d’angolo per il pareggio. Il mister mi ha fatto capire che se tornavo al miglior Patric sarebbe stato dalla mia parte, mi sono applicato, ho passato una situazione personale strana, ma ora sto bene e sono contento che il mister ha fiducia in me, spero di continuare così. Dobbiamo avere testa in ogni partita, non serve vincere oggi e andare a Verona e fare male. Adesso dobbiamo creare una mentalità vincente e mai stancarsi di vincere, trovare sempre la stessa motivazione, questo è quello che ci ripete sempre il mister".

Ha fatto discutere il rosso rimediato a fine partita da Luiz Felipe. Dopo il fischio finale Patric ha provato a spiegare quanto successo tra i due. Ecco le sue parole ai microfoni di Dazn: "Preferisco che i miei compagni siano disponibili, adesso farò del mio meglio ma non sono contento che siano fuori. Io Correa e Luiz Felipe siamo migliori amici, hanno sbagliato entrambi. Luiz doveva capire che il Tucu ha perso, mi sento in colpa anche io perché gli ho detto di andare da lui ma dovevamo andare più calmi. Capisco anche Correa che ha reagito così. Dispiace perché è successo con un suo amico, è un peccato perché ora Luiz dovrà stare fuori. Tra di loro si parleranno e si risolverà tutto".