Riapertura stadi, D'Amato: "25mila tifosi sono il modo più rapido per un nuovo lockdown"

L'assessore alla Sanità della Regione Lazio controbatte le dichiarazioni di Sileri riguardo i possibili 25.000 spettatori all'Olimpico
24.09.2020 11:45 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Tommaso Marsili
Riapertura stadi, D'Amato: "25mila tifosi sono il modo più rapido per un nuovo lockdown"

Si fanno passi in avanti per la riapertura graduale degli stadi al pubblico: dopo la decisione del governo dei 1.000 spettatori a partita, in questo momento si sta lavorando per aumentare la capienza concessa del 25%. All'Olimpico, per esempio, potrebbero accedere un massimo di 25.000 tifosi, stando anche alle dichiarazioni del viceministro Sileri

LA RISPOSTA DI D'AMATO - Secondo l'assessore alla Salute della Regione Lazio Alessio D'Amato, gli stadi non sono la priorità. Difatti ha risposto alle parole del viceministro dicendo: "Ma siamo sicuri che la priorità sia riaprire gli stadi con 25 mila spettatori? Mi sembra il modo più rapido per tornare a nuovi lockdown. Attorno a noi città europee stanno attuando o hanno attuato misure restrittive, da Londra a Madrid a Parigi. Ci siamo già dimenticati gli effetti deleteri che ebbe la partita Atalanta-Valencia allo stadio Meazza di Milano? E' una follia. Pensiamo invece a tenere aperte e difendere le scuole e le Università".

LA REPLICA - Sileri stesso su Twitter ha voluto poi replicare: "La parola fondamentale è gradualità: si ad un aumento tifosi in percentuale rispetto a capienza degli stadi ma con rispetto delle regole, mascherine, distanze e uso igienizzanti. Ritorno alla normalità è partito con la scuola, gli stadi vengono dopo".