Salernitana, Mezzaroma: "Proprietà va tutelata". Cessione in 30 giorni o soluzione-ponte?

12.05.2021 09:30 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di TuttoSalernitana.com
Salernitana, Mezzaroma: "Proprietà va tutelata". Cessione in 30 giorni o soluzione-ponte?

La promozione in Serie A della Salernitana ha di fatto creato un ingorgo regolamentare senza precedenti. La norma, l'art. 16 delle Noif, è chiara. Non si può avere il controllo diretto o indiretto di più club della stessa categoria. In 30 giorni a partire dalla data che terminerà la stagione in corso, Lotito e Mezzaroma dovranno cedere il club campano. C'è però un'obiezione di ordine pratico: vendere un club, soprattutto in un periodo di pandemia e di crisi economica, è impresa ardua. Ancor di più aggiungendo il limite dei 30 giorni. 

Nella giornata di ieri Marco Mezzaroma è piombato a Salerno per un vertice con Fabiani. "Siamo pronti a rispettare le regole", le sue parole. Poi però proseguendo: "ma gli espropri proletari non fanno parte di uno Stato di diritto, nè sono contemplati dal nostro ordinamento. La proprietà va sempre tutelata, così come successo in passato", le sue parole. Il riferimento, riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei, è al caso Mediolanum in seno alla famiglia Berlusconi, per il quale si arrivò al Consiglio di Stato per trovare una soluzione. 

LA SOLUZIONE AMERICANA - Alcuni giuristi evocherebbero il blind trust come soluzione ponte. Ma cos'è? Questo rappresenta una prerogativa del diritto anglosassone per tutelare la proprietà privata ed evitare il conflitto di interesse. Questo prevederebbe la cessione momentanea a un trust indipendente della proprietà, che verrebbe gestita da un "trustee", il quale prende tutte le decisioni in totale autonomia, senza nessuna possibilità di essere influenzato. Quando termina il conflitto di interesse, la proprietà torna a gestire i suoi beni. Uno schema questo che però non è previsto dalle leggi italiane e che difficilmente potrà essere inserito nell'ordinamento in così poco tempo. 

COSTI DI CESSIONE - Il club, pagato 100mila euro al momento dell'acquisizione, ha visto sbalzare il suo valore negli ultimi anni. Al momento la cifra di vendita del club si aggirerebbe sui 40-50 milioni di euro. La Salernitana beneficierà di 36 milioni di euro in Serie A, inoltre in caso di retrocessione potrà contare su un paracadute che si aggira fra i 15 e i 18 milioni di euro. 

QUOTE SOCIETARIE - La proprietà della società è al momento così suddivisa: il 50% appartiene alla Morgenstern, il cui azionariato è forma al 55% da Marco Mezzaroma, 40% Cristina Mezzaroma, 5% Gianni Mezzaroma. L'altro 50% appartiene invece alla Omnia Service, di cui l'unico socio è Enrico Lotito al 100%.