Sampdoria - Lazio, Tedeschi: "Sfida da dentro o fuori. Biancocelesti forti, ma per loro sarà dura"

26.04.2019 14:25 di Gabriele Candelori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
Sampdoria - Lazio, Tedeschi: "Sfida da dentro o fuori. Biancocelesti forti, ma per loro sarà dura"

Il campionato dopo la finale di Coppa Italia raggiunta. La Lazio va a Genova contro una Sampdoria all’ultima spiaggia per provare a coltivare speranze di Europa League. Per presentare la sfida, sulle frequenze di Lazio Style Radio 89.3, è intervenuto Corrado Tedeschi, grande personaggio televisivo degli anni '80 e '90 e noto tifoso blucerchiato: “La nostra è una stagione senza infamia e lode: questo è un limite degli ultimi anni nonostante la squadra giochi molto bene. Giampaolo ha le sue idee, mi ricorda Guardiola per i suoi dettami. Alcune volte sembra di vedere il Barcellona, ma non c’è continuità e manca il salto definitivo. Siamo a breve distanza dall’Europa, ma sembra tardi. In prospettiva ci sono sicuramente giocatori buonissimi. Dal punto di vista societario ciò va benissimo, i tifosi invece vorrebbero stringere qualcosa. Ogni anno si perdono giocatori e si scommette su altri, è una grande qualità dell’allenatore quella di valorizzare i giocatori a disposizione. Non tutti gli anni però è possibile, ora non so cosa farà Giampaolo in estate. Il presidente è abbastanza vulcanico, se arrivasse Vialli sarebbe una bellissima storia. È un grande uomo e giocatore, sarebbe la chiusura di un cerchio. La società ha fatto benissimo, ma c’è un baratro con i tifosi anche a causa di alcune esternazioni. Ai tifosi interessano i risultati. Manca quel salto di qualità, l’Europa League sarebbe come vincere uno Scudetto. Ci sono stati cali di tensione inspiegabili”.

SAMPDORIA - LAZIO - “Spero la Lazio sia stanca, a Milano ha giocato benissimo meritando ampiamente la vittoria. La Lazio gioca molto bene, nonostante qualche calo di tensione anche lei. Per noi è l’ultimissima chiamata per un’eventuale Europa League. In casa diamo il massimo e per la Lazio non sarà facile, anche avendo qualche assenza. Sono comunque due formazioni che giocano bene e potrebbe essere una bellissima partita. Quella biancoceleste mi piace perché è una squadra che attacca, ha un gioco molto bello. Il pareggio non serve a nessuno, è una partita da dentro e fuori da vincere”.

QUAGLIARELLA - “Quagliarella ha una storia bellissima: è rinato con Giampaolo dopo un incubo personale. Segna sempre, in carriera ha avuto meno di quanto meritato. È un giocatore molto serio, ha ritrovato la Nazionale e sono felice che questo campione abbia vissuto a Genova il suo momento migliore. Corre fino all’ultimo minuto e Giampaolo non lo toglie mai. Non arrivi a quel livello senza aver fatto una vita di un certo tipo”.

LAZIO, LE PROVE A FORMELLO

SAMPDORIA - LAZIO, L'ARBITRO DEL MATCH

CLICCA QUI PER TORNARE ALL'HOMEPAGE